mercoledì 26 luglio 2017

FIORE ALL’OMBRA DEL CALDO VENTO, Gianni Regalzi


FIORE ALL’OMBRA DEL CALDO VENTO
(A Margaretha)
Fiori, colori e caldo vento.
Chiare ombre nello specchio dei suoi occhi,
vertigini d’assoluto sulla sua torrida pelle.
Reali illusioni di Acido nelle mie vene
e nella mia mente, si mescevano alle volute
di cieli di fumo che mi bruciavano la gola.
Ancora fiori e onde e sogni,
sparsi nello spazio d’un mattino.
Un lontano e dolce e violento e irripetibile
mattino che crudelmente recideva
quell’unico mio Fiore, all’ombra del caldo vento.

Alessandria, 26 Agosto 2006 (26 Agosto 1973)
Gianni Regalzi
(Dalla Raccolta “Poesie d’Amore” dir.ris.)
(Foto By Web)

Quel ricordo Rosamaria Alagna & Giuseppe Buro

by Rosamaria Alagna & Giuseppe Buro

Poesia a quattro mani
Quel ricordo
Quel ricordo mi resta sempre
nel cuore, con mani leggiadre 
in un soffio di vento e stilli di
pianto suono su ogni rima.

Scava nell'anima la musica che
ho dentro per te e senza parole
aleggia nell'aria un messaggio 
d'amore.

Se sto dormendo non svegliarmi
voglio stare con te oggi, la mia mano
che accarezza il tuo volto e sogna,
siamo nuvole evaporate in questo
universo.

Siamo cresciuti in questo tempo
ora siamo più forti più uniti con te
mi sento un re e non è magia questo
abbraccio infinito.


@ Rosamaria Alagna
Giuseppe Buro 1.12.2016

Il successo è un’idea da scaffale

BENEDETTA ARESE LUCINI
Mi conoscete come entusiasta del mondo delle start-up e dell’innovazione ma sono anche una grande appassionata di arte contemporanea. Tante volte mi imbatto in conversazioni davanti a un quadro che cominciano sempre con «ma questo lo potevo fare pure io».   
Ed è li che invece io decido di conoscere cosa ha portato l’artista a completare quell’opera, attraverso un meticoloso studio della sua storia.  
Allo stesso modo, davanti a modelli di business che ormai sono diventati di uso comune, non si vede o comprende la loro disruption, che è invece profondamente chiave alla storia di un imprenditore e della sua start-up. Per questo voglio dare spazio alle storie dietro le idee, affinché possano essere di ispirazione per tanti giovani e meno giovani che hanno un progetto e vogliono metterlo alla prova. Queste storie vi faranno appassionare, e insegneranno che l’idee non bastano, la resilienza è quella che premia.  
Cominciamo da Elena. Una ragazza toscana, una dei quasi 25.000 abitanti di Montevarchi in provincia di Arezzo. A Elena il coraggio e la curiosità non mancano, e la sua capacità di sognare l’hanno portata lontano. Perché Elena ha provato a reinventarsi, quando il suo direttore al giornale in cui lavorava le ha detto che non c’era spazio per le sue ambizioni. Da qui Elena si convince che progettando un magazine per bambini su iPad, poteva trovare la sua strada.

NELLA PENOMBRA DEL MATTINO, Gianni Regalzi


NELLA PENOMBRA DEL MATTINO
Nell'appannato silenzio del mattino
mentre la penombra
si fa pian piano luce,
mi pare di ascoltare quella voce
che tanto tempo fa
faceva d'eco all'ombra dei miei sogni.
Ma ormai l'inverno ha steso il crudo manto,
il buio e il freddo e il gelo
inesorabilmente
mi aspettano sul bordo dell'ignoto.
Sposto a fatica il mio pensiero a lato.

Alessandria, 6 Kheshvan 5777 (7/11/2016)
Gianni Regalzi
(da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)
(Foto By Web)

MATTINO, Lorena Campiotti



MATTINO
Un limpido pianto
s’attarda leggero sull’erba,
lacrime scese di notte
che indugiano intatte,
come carezze.
Scie di tristezze
amare rilucono in ombra,
bave di chiocciola lenta
sparse in sentieri
zuppi di pioggia.
E tra folte piante
s’odono tonfi distinti
di gocce in cadute pesanti
che alternano tocchi
a brevi silenzi.
Una goccia soltanto
mi sfiora la pelle, riga le spalle
d’un rivolo lento e sinuoso,
amorevoli dita
sul nudo profilo.
Fermerei il tempo,
il soffio di dolce silenzio
che arcano s’abbarbica al bosco
come umido muschio,
lambisce pensieri,
cancella parole.
Sospeso il respiro
si gonfia d’un brivido intenso
che chiede d’averti qui accanto
mentre brancico sola
per vaghi sentieri.

La riconquista di Raqqa


La riconquista di Raqqa
Le forze curde avanzano alla riconquista di Raqqa. Gli uomini del comandante Jihad Khabad comunicano in continuazione le coordinate per evitare i cecchini. Vanno individuati in fretta, anche con i droni di sorveglianza, ed eliminati con i lanciarazzi. Così procede, casa per casa, la presa della capitale del Califfato. Il nostro inviato Giordano Stabile racconta la battaglia sul terrenocombattuta da un esercito variegato, unito soltanto dall’odio nei confronti del terrore di Isis. Tra loro c’è anche un italiano di 29 anni: partito da Bergamo.

IPOCRISIA, Anna De Filpo


IPOCRISIA
Stanca, sono stanca
di uscire per la strada,
d' imbattermi
contro le maschere di pietra,
squallide di banalità.
Stanca di dubitare dei sorrisi
e di sentire il puzzo di petrolio
che inquina la sincerità,
che di vittoria si compiace
e non mi sfugge,
che imbroglia o che deride!
Ditele chiare le cose!
Ma chi sincerità non ha,
magari annaspa e non lo sa,
dentro le sue macchinazioni,
e non si porta in viaggio
le ali della libertà e nemmeno si distingue
per educazione,
né mai dispiegherà
le vele intense dell'amore!...
Divario che mi aggrada,
questo complesso dono!
DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @ COPYRIGHT

25/07/2017

La luce, Maurizio Donte


La luce viene meno sulla terr[a
e] le tenebre si stendono man mano
che scende il gelo dentro al cuore e serra
i ricordi che muoiono lontano.
E passa il tempo e porta ai giorni guerr[a
in] questa vita che nasce e muore invano,
ed erra sui sentieri erti e sferra
il colpo a tradimento e rende vano
ogni pensiero o sogno che c'illude,
costringendoci a credere che tutto
quello che viene al mondo sia dovut[o
e] non che sia dato in dono e poi perduto.
E l'illusione cede il passo al lutto
che vien la sera ed al morire allude.

Maurizio Donte

Charlie, speranze finite


Charlie, speranze finite
I genitori del piccolo Charlie rinunciano alla richiesta di trasferimento per il figlio per tentare nuove cure. La decisione descrive l’amara constatazione che per il neonato non c’è nulla da fare, perché la terapia per curarlo non funzionerebbe. “C’è stata una finestra di due mesi, ma è stato sprecato tempo”, ha ammesso il padre Chris Gard.

Blitz di Macron sulla Libia


Blitz di Macron sulla Libia
Il blitz diplomatico di Emmanuel Macron disegna il futuro della Libia, riunendo a Parigi il presidente del Consiglio presidenziale di Tripoli Fayez al-Sarraj e il leader ribelle Khalifa Haftar. L’intesa si basa su tre punti: cessate il fuoco, impegno a fermare i flussi di migranti e garanzia sulle elezioni nella primavera del 2018.
L’intervento della diplomazia francese relega l’Italia a un ruolo secondario nel Paese nordafricano. E il retroscena che pubblichiamo oggi rivela un elemento ulteriore: l’Italia poteva avere l’inviato Onu in Libia ma ci ha rinunciato, causando stupore al Palazzo di Vetro. 

Le buone notizie per la Libia spiazzano l’Italia, tagliata fuori senza cerimonie dall’incontro malgrado l’impegno profuso negli ultimi dieci mesi”, commenta Stefano Stefanini.

La vera Amicizia, Aiello Giuseppe Captain


La vera Amicizia
Vi racconto come
È nata l'amicizia
"Un giorno, 
un contadino
 decise di volersi
 sposare"
Ad una ricca Nobile
Fanciulla
Lei ricca ed avvenente
Donna,lui povero ed
Senza un soldo nella
Tasca.
(Figlio)
Papà, ecco la lista
 dei 50 miei amici...

Vorrei che tu li invitasti
 al mio matrimonio" 
Ad uno a uno.
(Padre)
"Va bene figliolo "
Rispose il padre. 

Il giorno del matrimonio 
il giovane sposo rimase
 indignato.
(Figlio)
"Papà ti avevo chiesto 
tutti i miei amici!" 
(Padre)
 "l'ho fatto" 
Disse il padre 
(Figlio)
"Ma ti avevo dato una lista 
con più di 50 nomi...
E io qui vedo solo 15 di loro"
(Padre)
Figliolo....
Lascia che ti racconti 
come è andata...

Intervista a R. Bellini e B. Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015

Alfano, messaggio a Parigi



Alfano, messaggio a Parigi
In Libia ci sono troppi mediatori, troppe iniziative: è necessario unificare gli sforzi sulla mediazione dell’Onu”, dice il ministro degli Esteri Angelino Alfano intervistato da Francesca Paci al termine della conferenza degli ambasciatori alla Farnesina. Il messaggio è a Parigi dove oggi si svolge l'incontro fra Sarraj e Haftar sulla Libia che ha colto di sorpresa l'Italia. “Con Parigi abbiamo un rapporto fraterno - dice Alfano - ma ognuno segue i propri interessi nazionali”.

Amo il Quadro della V I T A, Aiello Giuseppe Captain


Amo il Quadro della V I T A
Rosso >>>>>>Amore
Giallo>>>>>>>Gelosia
Verde>>>>>>>Speranza
Rosa>>>>>>>Purezza
Nero>>>>>>>Paura
Grigio>>>>>>Tristezza
Azzurro>>>>Occhi Tuoi
Blu>>>>>>>>Splendore
Bianco>>>>>Foglio su cui
                        Il Nome TUO
Io scelgo Rosso+verde+Rosa+azzurro+blu
Esce fuori TE....

Capitano AIELLo Giuseppe

L’Italia brucia


L’Italia brucia
Gli incendi tempestano l’Italia, costringendo autostrade e ferrovie a chiudere, mietendo ettari di campi e obbligando a evacuare lo stabilimento Fca di Termoli. Nel Paese gli interventi in una sola giornata sono oltre 1.300, in attesa della pioggia. A Roma il Vaticano chiude le fontane.

''Il giardino delle Speranze '', Aiello Giuseppe Captain


''Il giardino delle Speranze''
La vita di coppia è certo Strana
Tutto comincia perché si Ama
Ma tutti i giorni stando Vicino
Va curata come un Giardino
Lei ne risente molto dal clima
Se non stai attento non è come prima
È certamente senza ragione
Anche se la siepe devi tagliare
Nel modo giusto la devi potare
Così da avere un ottimo aspetto
Vedrai che tutto sarà sempre perfetto
Semina bene quindi il tuo prato
Ricorda sempre che va annaffiato
Se non lo sai è una Pecca
Stai molto attenta che dopo Secca
Cerca di avere Tesoro tu molta Cura
Ed stirpa le erbacce senza aver Paura
Se tu terrai sempre Curato
Il Giardino
Vedrai che per te Donna sarà
Divino
Capitano AIELLo Giuseppe
Diritti riservati


Grandine: la conta dei danni in agricoltura

La grandine mette in ginocchio le colture già provate dalla gelata tardiva
I tecnici della Cia sono al lavoro per stimare i danni a seguito della grandinata verificata ieri pomeriggio in quasi tutta la provincia di Alessandria (con eccezione del Novese e Ovadese, dove non si registrano danni), con chicchi di ghiaccio grandi come noci e anche più. Danneggiati anche porticati, tettoie, strutture e macchinari agricoli. 
A subire il contraccolpo, in particolar modo: noccioleti, frutteti, seminativi e produzioni orticole principalmente nelle zone di Quattordio, Masio, Acqui Terme, Terzo, Strevi, Alice Bel Colle, Ricaldone e Cassine.
Ecco le testimonianze di alcuni imprenditori agricoli associati:
Alessandro Cacciabue di Tenuta Isolotto, produttore di riso e cereali a Masio: "La grandinata ha colpito tutto il riso, di cui ha spaccato la foglia principale; non vedo ancora se anche le spighe sono state intaccate. Anche il mais ha le foglie tutte strappate; in mattinata verificheremo anche i danni sui ceci. I chicchi di ghiaccio hanno preso tutta la mia estensione; Masio e Quattordio hanno pesantemente subito il maltempo".
Roberto Dominici, produttore di orticole e frutta a Felizzano: "Dopo l'alluvione che ha coperto tutti i miei campi e la gelata che ha compromesso le produzioni, ora devo constatare che ho perso tutto. Il 100% del mio raccolto è perso. Non si è salvato niente sui nostri 80 ettari aziendali: pomodori, cipolle, rape rossi, fagioli, angurie, meloni, peperoni... non ho avanzato niente".

L’uscita di scena di Cassano



L’uscita di scena di Cassano
Antonio Cassano appende gli scarpini al chiodo: dopo una rocambolesca querelle con il Verona, che gli aveva offerto un posto in seria A, il calciatore conferma di essere uno specialista delle occasioni perdute. “Non ho più stimoli”, ha ammesso.

Un uomo solo in piedi contro il muro, chissà cosa gli passava per la mente...

by Pier Carlo Lava
Un uomo solo in piedi contro il muro, la sua mente lascia correre i pensieri che vagano liberi nello spazio e nel tempo, chissà a cosa stava pensando?...
Sino ad arrivare la dove nessuno è mai giunto prima, dove i sogni si intrecciano in un vortice turbinoso di languida, infinita e dolce follia. Senza limiti e senza freni galoppano veloci nelle dolci vallate dei desideri, sino a raggiungere l’estasi dei sensi.
Alessandria: Un immagine scattata molto tempo fa quando la mia passione più grande era la fotografia, coglievo così attimi fuggenti in ogni luogo, momenti e storie che prendevano vita in camera oscura. Nel buio dello stanzino, ogni volta era una grande emozione nel vedere nascere lentamente una nuova immagine in bianco e nero... in attesa di una nuova avventura...

''Nasce un amore'', Aiello Giuseppe Captain


''Nasce un amore''
Un giorno un figlio
chiese a suo Padre :
Figlio....'' Padre come farò ad
incontrare La Donna giusta ?
Padre :''la donna giusta la si trova in
Questo modo ?'
Non c'è mai da pensare
È il cuore a dettare
Quello che dentro sente
L'amor per la gente
Lo scivere fa sognare
Due ali per volare regali
Emozioni
È un conforto di doni
Tu Entri anche nel cuore
Né senti anche il calore
Cerchiamo tutti l'amore
Che fa vibrare il cuore
Certo l'amore esiste

IL PUNTO SULLA "CITTADELLA" - 28 luglio 2017


Danni ingenti: temporali e grandine mettono a rischio le imprese

Ondata di maltempo con grandine e vento a macchia di leopardo in tutta la provincia
I tecnici Coldiretti stanno monitorando il territorio per una prima mappatura: a farne
le spese soprattutto i vigneti dove in alcune aree il 70% della produzione è compromessa
Brachetto, Moscato ma anche Barbera e Dolcetto: addio alla vendemmia in molte zone dell’acquese, Alice Bel Colle, Ricaldone, Moirano in particolare.
La grandine, con chicchi grandi come noci, si è abbattuta forte e violenta andando a compromettere il 60-70% di ciò che era rimasto dopo l’ondata di gelo dei mesi scorsi.
L’Acquese ma anche l’Alessandrino e il Novese le zone più colpite: orticole, pomodoro da industria, cece e mais, seminativi e noccioleti sono stati gravemente danneggiati dal violento nubifragio e dalla grandine arrivata su una agricoltura stremata dalla siccità in una pazza estate segnata dal rincorrersi di eventi estremi che hanno fatto salire a ben oltre 2 miliardi il conto dei danni nelle campagne italiane.  
I tecnici di Coldiretti sono al lavoro per effettuare un monitoraggio nelle zone più colpite dall’ondata di maltempo che ha interessato a macchia di leopardo tutta la provincia alessandrina dove la devastante grandinata di ieri sera ha causato danni ingenti non solo alle colture ma anche a strutture e auto.

SOLO – Una vita IN CITTADELLA AD ALESSANDRIA

È lo spettacolo SOLO – Una vita che ha valso a “Quizzy Teatro” l’inserimento nel circuito multidisciplinare della Fondazione “Piemonte dal Vivo”. Dopo aver vinto il premio per il migliore personaggio maschile alla seconda edizione del concorso nazionale di drammaturgia “La riviera dei monologhi” di Bordighera (IM), essere stato rappresentato presso teatri comunali e scuole pubbliche di Piemonte e Lombardia, torna al suo luogo natio, dove nel 2015 ha debuttato all’interno del progetto storico-rievocativo della Grande Guerra “L’inutile strage”. 
Lo fa in un luogo elettivo per la storia che racconta: la Cittadella di Alessandria, sul piazzale antistante il bastione Sant’Antonio (davanti alla sede “FAI”), sabato 29 luglio, alle ore 21, nell’ambito della rassegna estiva di spettacoli 2017 organizzata dal Comune.
La prima guerra mondiale è vista attraverso gli occhi di un ragazzo, uno tra i milioni di anonimi protagonisti dell’immane conflitto. 
Antonio Trentin, questo è il suo nome, desidera un’emancipazione, un’affermazione di se stesso e della propria individualità, al contrario di quanto vorrebbero il padre (artigiano calzaturiero e proprietario di un’avviata bottega, ansioso di offrire una stabilità lavorativa al figlio), la madre (donna votata alla “quiete” domestica e al rispetto delle convenzioni sociali) e il “Professore” (conscio di poter giocare “al gatto e al topo” con il destino del giovane, capace di influenzare la riuscita o il fallimento della sua vita). 

ORANGE SUMMER FESTIVAL 2017: MUSICAL PARTY – UN VIAGGIO ATTRAVERSO I MUSICAL PIU' FAMOSI

AD ARQUATA SCRIVIA IN PIAZZA DELLA LIBERTA'
L'Orange Summer Festival, organizzato dal Teatro della Juta di Arquata Scrivia, celebra l'estate con lo spettacolo MUSICAL PARTY, Sabato 29 luglio alle ore 21 in piazza Libertà. La serata, organizzata dall'Associazione Culturale Commedia Community, ha il Patrocinio del Comune di Arquata Scrivia.
MUSICAL PARTY nasce dall’esperienza maturata con “L’Accademia delle Stelle”, musical prodotto dalla stessa Commedia Community e portato in scena nella scorsa stagione in molti teatri del Piemonte: da qui un nuovo spettacolo all’insegna del canto, della danza e della recitazione, che accompagnerà gli spettatori in un viaggio attraverso i più famosi musical mai prodotti: da Chicago a Grease, passando per Fame e The Rocky Horror Picture Show, solo per citarne alcuni.
La regia dello spettacolo è di Giangi Surra. I testi, interpretati da Simone Guarino, sono di Enzo Ventriglia. Coinvolti nello spettacolo il “Peter Larsen Dance Studio”, scuola diretta da Peter Larsen, e gli allievi della scuola “ASD On Stage Dance & Theatre” diretta da Martina Allia e Chiara Scipione.

Rigopiano, un ristorante per ripartire



Rigopiano, un ristorante per ripartire
Un ristorante che apre è il simbolo della speranza di un nuovo inizio a Rigopiano, il paesino in provincia di Pescara sconvolto dalla slavina del 18 gennaio. A gestirlo saranno sette ex dipendenti dell’hotel travolto dalla neve.

La mia dolce 'Fantasia', Aiello Giuseppe Captain


La mia dolce 'Fantasia'
Vorrei portare un po' d'allegr..ia
Oggi ho trovato in un cassetto
La fantas..ia
Vorrei versarla nel tuo bicchie..re
In modo che anche tu puoi Be..re
Dai su bevi a piccoli sor..si
Dimentica i tuoi discor..si
Con la mente potete anda..re
Oggi anche noi possiamo vola..re
Come uccellini insieme volia..mo
Possiamo farlo se gli occhi chiudia..mo
In ogni città potremmo anda..re
Basta soltanto volerlo fa..re
È così bello poter sogna...re
Ora hai bevuto ed lo puoi fa..re

'' Nella tua Vita ci sarà poes..ia
..ora che ho dentro la fantas..ia. ''
Capitano AIELLo Giuseppe

Africa, lavoro hi-tech


Africa, lavoro hi-tech
L’arrivo di Internet in Africa inizia a ridurre disoccupazione e disuguaglianze: uno studio stima che la rete veloce abbia generato tra il 4 e il 10% in più di posti di lavoro.Lorenzo Simoncelli da Città del Capo ci racconta tre storie imprenditoriali di successo rese possibili grazie a Internet.

Capodanno Alessandrino, 31 agosto 2017


L'usignolo, Aiello Giuseppe Captain


L'usignolo
Rubero.... ! 
Le ali ad un Usignolo
Per poter volare li da TE.....
Ma il pensier mi tradisce
La paura mi ferisce
Il desiderio si abbelisce
Sembra una pazzia 
Oppure una dolce Melodia ?

Con le Ali mi farò trasportare 
Nella città dei Sogni.
Prima di entrare dovrò bussare
Per farmi Aprir.....

Venne ad aprire una bellissima
Fata dal nome Turchina
Che era una brava birichina.

Dimmi mio dolce Usignolo 
Cosa cerchi ?
Un albero?
Da mangiare ?
Una famiglia​ ?
Mia cara Fatina quello
Che cerco neanche 
Lo troveremo ?

non cerco né un ramo
Dove dormire,
ne da mangiare
Né una famiglia.
Tristemente sono solo.

Cerco la mia anima gemella.
Con cui posso donare tutto
Il mio affetto,amor,creare
Una famiglia
Aver figli
Ecc.

Questo mi implica ad vivere
Eternamente, però solo nel
Mondo umano è possibile.
Oppure nei sogni.
D'incanto la fatina prese la
Bacchetta magica ed
Trasformo  l'usignolo in un
Bel principe.

Scritta da 
Capitano
Aiello Giuseppe
Foto da Web : 
Affresco proveniente
Dalla Casa del Bracciale
D'oro (Pompei)
Ogni diritto riservato




Calciomercato, ufficiale l'acquisto di Bernardeschi dalla Fiorentina

Confermate le cifre: 40 milioni, più una percentuale del 10% sulla futura rivendita, fino a un massimo di 5, "Che emozione l'accoglienza dei tifosi, Buffon un mito in Italia e all'estero"
Dopo le visite mediche, sostenute in mattinata allo J Medical, la firma sul contratto e l'annuncio ufficiale, su twitter, di entrambi i club: Federico Bernardeschi passa ufficialmente dalla Fiorentina alla Juventus, con un contratto quinquennale, fino al 30 giugno 2022.
I NUMERI — Le cifre, ufficializzate dal club bianconero, sono quelle già di dominio pubblico da giorni, futura percentuale inclusa: "Il corrispettivo è stato fissato in € 40 milioni, pagabili in tre esercizi, e potrà incrementarsi di una quota pari al 10% del prezzo di un futuro trasferimento del calciatore, fino ad un massimo di € 5 milioni". Continua a leggere…..


martedì 25 luglio 2017

In ricordo di Carlo Piasacane, rivoluzionario e patriota italiano, « Eran trecento, eran giovan e forti e sono morti! »



Pisacane ribadiva l'ideale mazziniano del «sacrificio senza speranza di premio»: «ogni mia ricompensa io la troverò nel fondo della mia coscienza e nell'animo di questi cari e generosi amici... che se il nostro sacrificio non apporta alcun bene all'Italia, sarà almeno una gloria per essa aver prodotto figli che vollero immolarsi al suo avvenire».

by Pier Carlo Lava
Alessandria: Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei personaggi più o meno famosi, ma tutti ugualmente importanti da conoscere e ricordare, dato che fanno parte della storia del nostro paese e della nostra città, ai quali Alessandria ha intestato le targhe di strade e piazze della città.
Oggi il nostro percorso ci porta in via Carlo Pisacane, una lunga strada che da via Marengo finisce in via Giulio Monteverde (il viale del cimitero) molto nota agli alessandrini anche perchè nella stessa sussiste la sede della Centrale del latte, con annesso un punto vendita al consumatore. 
Ma chi era questo personaggio del passato?
Carlo Pisacane, duca di San Giovanni è stato un rivoluzionario e patriota italiano, di ideologia socialista e orientamento federalista, nasce a Napoli il 22 agosto 1818 e muore a Sanza il 2 luglio 1857.
Pisacane partecipò attivamente all'impresa della Repubblica Romana assieme a Giuseppe Mazzini, Goffredo Mameli e Giuseppe Garibaldi, ed è celebre soprattutto per il tentativo di rivolta che iniziò con lo sbarco a Sapri e che fu represso nel sangue a Sanza.

Intervista a Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015

by Pier Carlo Lava
Alessandria, intervista a Benedetta Pallavidino e Riccardo Bellini due giovani con una grande passione per il cinema in comune, vincitori del Premio Ferrero 2015.
Benedetta Pallavidino e Riccardo Bellini raccontano il Premio e Festival Adelio Ferrero (12-15 ottobre 2017), organizzati da A.S.M. Costruire Insieme, Circolo del Cinema Adelio Ferrero, Edizioni Falsopiano, La Voce della Luna Associazione di cultura cinematografica e umanistica, Associazione Cultura e Sviluppo, in collaborazione con il Comune di Alessandria.
video:






Il mio Sentimento, Aiello Giuseppe Captain


Il mio Sentimento
Tratta dai miei sogni
di un Capitano errante.
Lo scritta per poterla
Dedicare a TE AMICA.
Il tuo sentimento vorrei Toccare
E mi domando come potrei Fare
Ora ci provo ed allungo le Mani
Potrei provarci'' fino a Domani
Non so donna se con gli occhi puoi Vedere
Poterlo fare sarebbe un Piacere
Ora ci provo ed gli occhi Spalanco
Ma va a finire che dopo mi Stanco
È il mio Sentimento che ci vuoi Fare
Non puoi certo nemmeno Toccare
È davvero molto profondo
Lo puoi vivere Tu fino in fondo
Capitano AIELLo Giuseppe


Figlio, Grazia Torriglia


Figlio
Cosi sei partito
E resterai tra cielo e mare
Per mesi...troppi.
Da un posto ad un altro
In paesi lontani...
Il mio pianto oggi
Non calma la malinconia
Sarà lungo ..eterno il pensiero
Non sapere dove sarai..
Come starai...
Come sarà per te il distacco .
La tecnologia..forse..
Ti aiuterà a vedere i visi delle bimbe ...
Della tua Vali .
Io non so se potrò
E se sopportero' :
Il cuore è stanco..

Grazia Torriglia @

Il fatale 1977: e ora il “libro contro” di Elias Canetti (2) Il Sole, la Morte e il telefono

«E ovunque si dilatava e si spargeva una profonda musica,
che stringeva il cuore. Io sapevo,
pur senza afferrarne un senso e senza comprender nulla,
sapevo una cosa sola, che quella era la morte».

Hugo von Hoffmannsthal, Erlebnis (1892, trad. Claudio Magris) 
«La cosa peggiore nella morte è la sua concentrazione. Riconduce
tutto a sé: una restrizione. Le religioni non si accontentano di una
simile restrizione. Dietro la strettoia dipingono immani paesaggi.
Com’è allettante!».

«Ti sei forse facilitato la morte opponendole frasi fatte?».
Elias Canetti, Il libro contro la morte (Adelphi 2017)
Nuccio Lodato Alessandria
Il 3 giugno di quello stesso, estremo ’77 era morto improvvisamente, nella sua ultima casa romana, Roberto Rossellini. Era reduce dalla presidenza della giurìa di Cannes, dove aveva imposto -forse con una forzatura generosa ma impropria – l’assegnazione della Palma a Padre padrone (col successivo Il prato, magari non a caso interpretato dalla figlia Isabella, il film meno felice dei Taviani). Aveva appena fatto in tempo a chiamare in soccorso la prima ex-moglie dirimpettaia, Marcella, i legami con la quale non si erano del resto, nonostante la proverbiale disinvoltura sentimentale del regista, mai interrotti, anche nel ricordo accomunante della severa perdita, nell’anno in cui nascevo, del figlioletto di nove anni, Romano.

Noi tre ?, Aiello Giuseppe Captain


Noi tre ?
siamo quel puntino nel
Ciel dove il mai per sempre..
Può diventare certezza
Le luci si spengono
Le stelle iniziano
La danza in un
Cielo Stellato dove
Orione la fa da Padrone.
In una casetta vivevano
Tre fanciulle
Amore
Speranza
Carità
Il vecchio nonno
Animo si ammalo
di un male raro
Pigrizia.
Chiamo una Delle
Nipotine : Carità
Ed gli disse :
Ci apparteniamo,
tu sei un bene
Per l'essere Umano.

Jus soli e sintomo di un’irrilevanza, Agostino Pietrasanta

Domenicale ● Agostino Pietrasanta Alessandria
Un’altra ritirata del governo, un altro fallimento sul versante delle riforme. Il premier Gentiloni, constatata l’impossibilità di portare a termine positivamente il dibattito sulle norme di cittadinanza e di una loro approvazione, ha sospeso i relativi lavori parlamentari al Senato; norme che vi giacciono dal 2015, quando vi furono trasmesse dalla Camera dei Deputati. Nessuno però oserà pensare sul serio che la meditazione estiva sia sufficiente a riparare al fallimento: una classe politica rissosa, inadeguata, esposta alla canea delle confusioni indotte dai media e condizionata dagli umori di un elettorato assolutamente disinformato, non si sogna neppure di rendersi consapevole delle norme poste in discussione; le basta seguire il vento dei consensi elettorali. Non si fa certo gli scrupoli di grandi statisti, italiani ed europei che si resero capaci di affrontare la sconfitta elettorale pur di tracciare una linea di progetto per il fururo della loro nazione: sono morti e non solo alla vita fisica, ma anche alla presenza nell’agone della politica.

Alegas sponsor della nuova stagione del Derthona Calcio

VENERDÌ 28 LUGLIO IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE STREET BEER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “HIC SUNT LEONES”.
Il Derthona Calcio, dopo la mancata iscrizione al campionato di serie D 2016-17 e il successivo fallimento del Derthona FBC 1908 di fine gennaio, è pronto a ripartire con un nuovo progetto chiamato Hic Sunt Leones. 
L’ambizione è quella di ricostruire da zero una squadra di calcio seria, gestita in modo responsabile e affidata a uno staff giovane e competente, guidato dal presidente Gianluca Sacchi.
ALEGAS ha deciso di aderire al progetto di ricostruzione, insieme da altri orgogliosi sponsor, per far ripartire una squadra da sempre nel cuore dei tifosi di Tortona e non solo. 
Alegas Srl è orgogliosa di partecipare alla rinascita di una squadra di grande importanza e tradizione – dichiara Andrea Biancato, Amministratore Unico Alegas Srl.  Il Leone Bianconero tornerà presto a ruggire, perché la città di Tortona e i suoi tifosi hanno bisogno della loro squadra. Alegas, vicina al territorio e ai suoi abitanti, crede fermamente nei valori aggregativi dello sport e nell’importanza della formazione sportiva dei più piccoli. Per questo motivo ha scelto di sostenere questa bellissima iniziativa”.

Ravetti, PD: Siamo la Regione con i costi della politica più bassi d’Italia


Approvato il Rendiconto del Consiglio Regionale
Con un avanzo di esercizio di 11 milioni di euro, dei quali 2,5 disponibili, il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato il Rendiconto generale per l'esercizio finanziario 2016. 
Abbiamo portato il costo del Consiglio dai 68 milioni di euro del 2012, agli attuali 48 milioni. Il costo di funzionamento dei Gruppi consiliari, poi, è passato da oltre 2 milioni di euro a circa 175mila.
Oggi possiamo dire con molta soddisfazione che è stato fatto un lavoro che ci consente di essere la Regione con i costi della politica più bassi d’Italia. 
Siamo di gran lunga meno pagati rispetto a Regioni come la Valle D’Aosta, il Molise o la Basilicata, che hanno un trattamento economico dei consiglieri molto superiore al nostro. 
Si parla spesso dei costi della politica e dei tanti privilegi che negli anni in molti hanno accumulato. 
Non è il nostro caso e non è il caso di questa Legislatura piemontese. Mi auguro si colga l’occasione anche per parlare di ciò che abbiamo tradotto in fatti andando ben oltre le parole o le intenzioni espresse in campagna elettorale.
Domenico Ravetti
Consigliere Regionale - Vice Presidente gruppo PD 
Vice Presidente del Gruppo Consiliare del PD

Presidente IV Commissione Sanità, Politiche Sociali, Politiche per gli Anziani

Cena di parole, Aiello Giuseppe Captain


Cena di parole
Prendete una Parola
Fatela cuocere come
se fosse un ''Involtino''
Scaldate a fuoco ''lento''
Attenzione le lettere sono
Infestate di ''Fantasmi''.
I vocaboli sono stati
Tramutati in ''Carpaccio''
Versate la Salsa ''Magica''
Mettete un pizzico di'' mistero''
Spruzzare un po' di Profumo di
Rose Rosse.
Gli sgabelli prendono a Calci
Il Futuro.
Dove hai messo il Caglio che
Un tempo mi percosse
Quello che sapeva spennare
Le parole o le mie Mossa.

A CAGNULEDDA ABBANNUNATA, Salvatore Migliore


A CAGNULEDDA ABBANNUNATA
Sta storiella tristi vi l’haiu propriu a cuntari.
L’autra matina mentri stava iennu a travagghiari,
Ncuntrai na cagnuledda, ca si lamintava, ‘nnuccenti
ccù l‘occhi piatusi e tutta trimanti.
Picchì la sò patruna disgraziata
Ntà nà strata solitaria l’avia abbannunata.
Nun mi vergognu ma vi l’aiu a diri ccù amuri
Na lacrima mi spuntò e mi si strinciu lu cori.
Idda allura ppì la cuntintizza di la me commozioni
S’avvicinò felici e senza esitazioni.
Era tristi e mi parsi puru cà ciancissi amareggiata
Criditimi è veru nun vi staiu cuntannu nà cazzata.
Chi pozzu fari ppì sta criatura sula e tristi
“Nun ti pozzu purtari ccu mia”, ci dicia, u capisti ?
Manciati st’anticchia di pani e stu formaggiu
C’avia accattatu ppì me figghiù, e fatti curaggiu.
E si poi ti veni siti ccà c’è puru nà buttigghiedda
U vidi ti staiu riinchiennu sta fussicedda.
Ma si poi mi vieni appressu nun ti preoccupari
Ogni ghiornu ti fazzu truvari di manciari.
E ti promettu ca si ncontru ppì la via
un picciriddu ca cerca un canuzzu ppì cumpagnia.

Tramonti, Grazia Torriglia


Tramonti
Mai vero tramonto
fu visto da noi due
nei sogni c era l azzurro
di cieli senza nuvole
Abbracciati nella mente
percorremmo vie nascoste
camminando sugli argini della fantasia..
ai lati dei nostri pensieri
margini di vita irreale...
guardavamo gli occhi dell amore.
Eppure spettacolo cosi bello
noi che nella vita vera
abbiamo mille volte visto
mai entrò nei desideri.
Ora li guardo...
sola
e rimpiango
un ricordo che non c è .

Scandalizzarsi per i 30 milioni di Flavio Cattaneo?, Renzo Penna

foto: http://www.lettera43.it/
Alessandria: Risulta totalmente inutile e un pò ipocrita, scandalizzarsi per i 30 milioni di liquidazione di Flavio Cattaneo per i 16 mesi da Amministratore delegato di Telecom Italia (62 mila euro al giorno), o fare battute sulla brava Sabrina Ferilli. 
Se questo è il sistema chi fa il manager si "tutela" per tempo. Nel 2015 la media degli stipendi dei primi 10 dirigenti d'azienda italiani (al netto di liquidazioni, stock option e bonus) è stato superiore a 13 milioni di euro e occorrono oltre 8 anni di lavoro di un lavoratore medio per guadagnare ciò che i 10 top manager incassano in una settimana (R.Prodi, 'Il piano inclinato' - Il Mulino, 2017). Ma nessuno risulta si sia sorpreso o abbia protestato. 
Differenze di questo tipo e maggiori, sono diventate abituali e non costituiscono più sorpresa né provocano alcun giudizio negativo. Se mai ci si indigna per i "costi insopportabili" della cassa integrazione, o degli ammortizzatori sociali per le persone che perdono il lavoro, che, infatti, sono stati drasticamente tagliati. 
Sono le logiche applicazioni delle teorie liberiste e i risultati del capitalismo finanziario che hanno saputo abilmente indirizzare l'indignazione popolare verso la politica e le pratiche democratiche: stop al finanziamento pubblico dei partiti e all'indice le remunerazioni del ceto politico, per continuare ad accrescere le diseguaglianze. 

Miriam Maria Santucci - EMIGRANTE

\

Miriam Maria Santucci - COME IL SOLE

Miriam Maria Santucci - L'ULTIMO DONO

Miriam Maria Santucci - ESTATE

Oltre le apparenze di Maria Cannatella



Oltre le apparenze di Maria Cannatella, Aletti Editore

Maria Cannatella si definisce una mamma a tempo pieno che lavora, con una grande passione per la scrittura, questo è il suo terzo libro, le sue poesie spaziano continuamente su diversi generi, parlano d’amore, di solitudine, ma anche di rabbia, sentimenti che insieme hanno contribuito a farla crescere e diventare una donna più combattiva, ora si prefigge di realizzare tutti i suoi sogni che prima teneva chiusi dentro un cassetto..
Con l’occasione la ringrazio per avermelo gentilmente donato, nei prossimi sarò lieto di iniziare a leggero.

Pier Carlo Lava

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
Lunedì 31 luglio – via Milano
Per consentire il posizionamento di un cestello elevatore per lavori di manutenzione e sostituzione delle persiane dell’immobile sito in via Milano 43, dalle ore 8 alle ore 12 del giorno 31 luglio 2017, vigerà  il divieto di transito in:
  • via Milano, nel tratto compreso fra via Migliara e piazza Santo Stefano (contestualmente con pari tempi e orari, il traffico veicolare proveniente da via Migliara (primo tratto compreso fra via Vochieri e Via Milano) verrà deviato ed autorizzato a proseguire la marcia in direzione via Migliara, zona A.P.U.;
  • piazzetta Santa Lucia (i veicoli provenienti da via Chenna avranno obbligo di svolta a DX in via del Vescovado).
Proroga lavori al cavalcavia sovra passante l’autostrada in via della Rosta
Per la necessità di prorogare per ulteriori 60 giorni i lavori di riqualifica delle barriere di sicurezza del cavalcavia stradale sovrappassante l’autostrada in via della Rosta dal 1 agosto 2017 per un periodo quantificato in giorni 60 e comunque sino al termine dei lavori, è istituito in via della ROSTA, limitatamente al tratto stradale del cavalcavia dell’Autostrada A26, un senso unico alternato regolato da apposito impianto semaforico funzionante per tutto il periodo dei lavori.




Vorrei, Rosamaria Alagna & Michele Glorioso

Poesia a quattro mani

Vorrei
Vorrei che le menti si carezzassero
forte come una sinfonia,
nel silenzio della notte.
Sarò il tuo pensiero
nell'immensità di questo sentimento
come inseparabile ombra
che ti segue ogni momento.
Tenerezze assopite,
sensazioni d'amore
scorre nelle vene la nostra passione.
Accarezzo le tue aurore,
mentre il cuore sussulta
e come una fiamma sfavilla d'amore,
mentre il tuo sguardo fisso nel mio,
s'abbandona in un sogno d'amore
appena nato.

@ Rosamaria Alagna
&
Michele Glorioso

COMUNICATO SINDACALE SU FALLIMENTO EX A.T.M. S.P.A.

Alessandria: Dopo oltre due anni vissuti in grande difficoltà, diretta conseguenza di una parabola negativa che vede i natali fin dal 2010,  prima del fallimento e al solo fine di salvare l'azienda ed il loro posto di lavoro, i dipendenti di A.T.M. S.p.A., hanno accettato una severa riorganizzazione, la cassa integrazione, diversi demansionamenti, l’ampliamento o il cambio mansione ecc.., ma nonostante tutto non si è riusciti a scongiurare il fallimento.
Per garantire la continuità del servizio, in attesa che il Curatore Fallimentare predisponesse la messa in vendita dell'Azienda, ma anche per rispettare l'accordo sindacale con la proprietà, nel mantenere tutti i livelli occupazionali, è stata valutata la possibilità dell’affitto temporaneo di A.T.M. S.p.A. al Gruppo Amag S.p.A..
Al fine di consentire i passaggi del personale per l'affitto di ramo d'azienda, le OO.SS., dopo varie riunioni,  hanno sottoscritto in Regione Piemonte un’ipotesi di accordo, nella quale, il vincolo imposto dal Presidente del Gruppo Amag S.p.A., per accettare di prendere in carico i lavoratori, è stato quello delle manleve individuali nei confronti di Amag stessa al fine di non rispondere in solido nel caso in cui gli Enti preposti non avessero corrisposto gli ammortizzatori sociali richiesti.

Il Fmi gela Trump

Il Fmi gela Trump
Tre notizie descrivono la difficile estate del presidente Donald Trump. Il genero Jared Kushner appare davanti al Senato per fronteggiare le accuse di aver tramato con i russi. I repubblicani contano i voti per tentare di avere il quorum necessario ad abolire la riforma sanitaria di Obama. E il Fondo Monetario Internazionale taglia le stime sulla crescita dell’economia americana, mettendo a rischio le promesse elettorali. “Nessun presidente della storia recente - scrive Gianni Riotta - ha avuto nella sua prima estate tante difficoltà e un consenso così anemico come avviene a Trump”.


Il pane benedetto: “fare agricoltura” per custodire la terra e produrre alimenti sani

Prima Festa del Ringraziamento del frumento tenero San Pastore a Tortona    
Durante tutta la mattina è stato possibile acquistare il pane realizzato con il grano antico
Quando il Vescovo di Tortona, Mons.Vittorio Viola, ha benedetto il pane realizzato con il grano antico San Pastore, il momento di riflessione e di festa si è trasformato in qualcosa di più, nella soddisfazione di aver creduto in un progetto e poterne toccare con mano i risultati.
Il primo raccolto e, oggi, il profumo del pane appena sfornato, per celebrare e ricevere la benedizione su questo frutto della terra e del lavoro dell’uomo.
“Come Consorzio siamo particolarmente soddisfatti, non si tratta solo di aver raggiunto un obiettivo ma la certezza di aver visto giusto, è il risultato di un gioco di squadra determinate per proseguire su questa strada. Il primo raccolto ha già dato importanti soddisfazioni, siamo tornati a fare agricoltura come un tempo riscoprendo la vera essenza del nostro lavoro, custodire la terra per produrre alimenti sani: da qui è nato il desiderio di creare un consorzio nazionale principalmente legato a questa varietà”: parole di Cristina Poggio, presidente del  Consorzio Nazionale Produttori San Pastore dette al termine dell’iniziativa che ha visto in piazza Gavino Lugano l’allestimento di mercato straordinario di Campagna Amica, organizzato per l’occasione. Una vetrina d’eccezione per far conoscere e dare il benvenuto a quello che è stato battezzato Pane Grosso di Tortona, realizzato attraverso il recupero del frumento tenero San Pastore, il grano più diffuso in Italia e “ritrovato” dopo oltre sessant’anni, attraverso la panificazione con lievitazioni naturali. Il Pane Grosso di Tortona è un pane 100% San Pastore con lieviti madre anch’essi di San Pastore. Il nome deriva dalla moneta che il comune di Tortona fu autorizzato a coniare da Federico II, tale e tanta era l’importanza della città come granaio dell’impero. Il Grosso di Tortona è un pane di circa un chilo di forma rotonda con impresso un taglio a simboleggiare la stella a otto punte che porta a convergenza sia la stella impressa sulla moneta sia quella dello stemma vescovile della Diocesi di Tortona.