lunedì 3 luglio 2017

Siria, tre autobomba a Damasco. Attentatore circordato si fa saltare: otto morti e 12 feriti

La tv di Stato ha mostrato immagini dal luogo dell'esplosione, vicino una mosche nella città vecchia, dove sette agenti hanno perso la vita assieme al terrorista. Le altre due vetture sono state bloccate e fatte saltare dalle forze di sicurezza che, riferisce la televisione, "hanno impedito ai terroristi di raggiungere i loro obiettivi": le zone più attive della capitale siriana nel giorno del ritorno al lavoro dopo la festività del Eid al-Fitr
DAMASCO - Domenica segnata dalle autobomba, almeno tre, a Damasco, dove la tv di Stato parla di un bilancio di otto morti e 12 feriti. Uno degli attentatori si è fatto saltare assieme al mezzo nella centralissima piazza Tahreer dopo essere stato circondato dalle forze di sicurezza, sette gli agenti rimasti uccisi assieme al terrorista. La polizia è invece riuscita a intercettare e bloccare gli altri due attentatori e distrutto con esplosioni controllate le loro autobomba.La tv di Stato ha affermato che le forze di sicurezza hanno impedito ai "terroristi di raggiungere i loro obiettivi", ritenuti essere le zone più frequentate di Damasco nel primo giorno di ritorno alle attività dopo la festività del Eid al-Fitr. Dalle immagini mostrate dalla televisione da uno dei luoghi delle esplosioni, è stato possibile scorgere quelli che sembravano essere resti umani e veicoli danneggiati all'esterno di una moschea nella città vecchia.