sabato 1 luglio 2017

PER LEI, Lidia Guerrieri


PER LEI
Per lei innalzai fortezze sulla spuma
della marea che sale,
e ai piccoli suoi piedi di regina
stesi costellazioni di conchiglie
dolci di sole e amare di maestrale.
Il verde pasto dei bruchi alla mensa
tenera delle foglie, e ogni ricchezza
delle creature minime che ai campi
servono sull' altare della Terra,
davanti a lei li posi
chè nel suo cuore li sentisse santi.
Per lei, per lei soltanto
usai le forze, tutte,
per costruire abbracci di silenzio
nelle tende del rapido respiro
dentro le lunghe stanze della notte.
Sopra la traccia rossa
dei suoi orecchini freschi di ciliege
vanno i miei passi, chè solo per lei,
e certo per nessuna
che non sia lei, s' innalza ogni mattina,
l'allodola nel volo verticale
e canta l' usignolo, e la sua voce
sale a colmare il vuoto della luna.