mercoledì 5 luglio 2017

MI SVEGLIAI NELLA LOGICA DELLA PASSIONE, Carmela Fiore


MI SVEGLIAI NELLA LOGICA DELLA PASSIONE
E, nel giardino del proibito ,mi conducesti
ed io non sapevo.
Una voce oscura trasfondeva, una fatale brama,
e, mi chiamava.
Ebbi paura quando, dalla tua bocca,
trassi sospiri e gemiti.
Poi, nel guizzare dei tuoi occhi,
caldo fu quell'amore, e, tremai..
Conobbi il piacere!
I veli lacerati in un profondo incanto,
e, nell'anima palpitava l'immensità.
Tacque ogni voce e fu silenzio,
non vibrava un alito di vento.
Tutto era per me insolito, e,
mi parve di non esistere.
Mi svegliai nella logica della passione,
infiniti spasmi, strane attese,
conversioni dubbiose,
un suicidio di sentimenti!
Poi un lampo di ragione sfidò
il mio cuore inquisito..gonfie le vene,
ed un atteso splendore, ancora una volta,
lo vide trionfare.
Meraviglia di replica d'amore!
Il cuore ha delle ragioni che
la ragione non conosce(PASCAL)
LINA FIORE