martedì 28 febbraio 2017

OLTRE IL MURO, Anna De Filpo


OLTRE IL MURO
Ti aspetto al di qua del muro,
oltre la maldicenza e il frastuono,
nel giardino dei giaggioli,
tra l'erba ardita e il sole.
Qui, dove l'impossibile non muore,
dove non servono parole,
tutte addensate nel palmo della mano,
dita con dita abbracciate,
passeggiando nel tempo del prima
e del dopo,
fluentemente amando,
nelle pupille d'oro!

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @Copyright
27/02/2017


Nessun commento:

Posta un commento