mercoledì 28 settembre 2016

UN COMMENTO SU COMUNICATO PROPAGANDISTICO PER IL SI AL REFERENDUM DI MATTEO RENZI

by Giovanni Tufano, Alessandria
Ho letto con attenzione quanto scritto a firma di Matteo Renzi, Enews 444- lunedì 26 Settembre 2016 e desidero fare alcune considerazioni personali.
Commenta su un fantomatico amico, Paolo, che lo invita a essere più aggressivo, perché gli altri stanno alzando i toni, forse questo signore pensa, che il referendum sulla modifica della costituzione, sia una gara di canto e non lo stravolgimento della stessa.
Detto da un signore , Matteo Renzi, che al collega di partito presidente del consiglio Letta, di stare sereno, per poi farsi avanti senza nessun passaggio elettorale è quantomeno risibile.
Ha passato questi ultimi anni a insultare i vari Bersani, D'Alema e tutti quelli che non la pensano come lui, pur di governare con i voti realizzati da Bersani, da cui era stato giustamente battuto alle primarie, facendo comunella con i Verdini, Alfano e anche con il diavolo,pur di appagare la sua illimitata ambizione.
Ho visto il confronto sulla TV 7  con Marco Travaglio, e la sua esibizione è stata, a mio giudizio penosa, si è preso senza colpo ferire del bugiardo con il soprannome datogli a Firenze del “BOMBA”, per l’abitudine di contare frottole.
Si vanta, che nel periodo febbraio 2014 al luglio 2016, l’occupazione è aumentata di 585.000 unita, con una disoccupazione che sfiora il 14% , questo eccezionale governo Renzi è riuscito in 30 mesi ad ottenere un incremento da terzo mondo, tutto da verificarne la dinamica, con investimenti allucinanti per la CONFINDUSTRIA.

Per lo sbandierato cambiamento,ama recitare lo slogan, che  chi fa sbaglia, ama affermare il nostro presidente mai eletto, ignorando che per cambiare si devono avere le competenze, altrimenti si ottiene il risultato opposto, come per il pasticcio della legge elettorale.
Rispondo come cittadino, il futuro prospettato dalle leggi del governo Renzi, distruzione dei diritti dei lavoratori, giovani quasi tutti assunti con contratti precari, senza oggi, ne domani, NO grazie, si tolga dai piedi per cortesia, perché non si illuda, dopo il governo dei mercenari, non finisce il mondo, ma ci sono molte illustrissime personalità, che hanno competenze e esperienza, cosa che a Renzi  è sconosciuta e per fare le modifiche necessarie alla costituzione, senza stravolgerla, proponendo un sistema presidenziale mascherato, ci sia altro, diminuzione di tutti i parlamentari e senatori, ridimensionamento degli stipendi, come in tutta Europa, coinvolgendo tutti i componenti dei governi regionali.
Inutile continuare a mentire affermando, che non esiste alternativa
Quindi NO alla proposta della modifica della costituzione, senza se e senza ma.
Giovanni Tufano 
  






Nessun commento:

Posta un commento