venerdì 25 novembre 2016

Un bosco per la Città, finalmente una buona notizia ?

by Pier Carlo Lava
Finalmente una buona notizia per quanto concerne gli alberi e l'ambiente???, su Alessandria Post avevamo più volte scritto in merito all'abbattimento di numerose piante in città, avvenuto negli anni senza mai sostituirle. Ora da questo comunicato del Comune si apprende che prenderà il via a partire dal 28 novembre il progetto " Un bosco in città" con la piantumazione dei primi due alberi, alle ore 11, alla presenza degli alunni delle classi quinte delle scuole Galileo Galilei, Villaggio Europa, Angelo Custode ed Alexandria International School. Complessivamente ne saranno piantati 370. In tal senso vogliamo però augurarci che il progetto preveda anche la sostituzione degli alberi mancanti nel viali della città e non solo la creazione di una singola area verde.

Alessandria
“Un bosco per la città” è il progetto frutto della collaborazione fra Regione Piemonte, Comune di Alessandria, società ‘Alessandria 2000’ e Gruppo Ambiente e Protezione Civile della Consulta Comunale delle Organizzazioni No - Profit di Alessandria, volto alla creazione di un bosco cittadino nella area ricompresa tra la zona residenziale denominata ‘Alessandria 2000’ e il centro commerciale Panorama.
Il progetto prenderà avvio lunedì 28 novembre con la piantumazione dei primi due alberi, alle ore 11, alla presenza degli alunni delle classi quinte delle scuole Galileo Galilei, Villaggio Europa, Angelo Custode ed Alexandria International School.
Il progetto è parte di una più ampia iniziativa, su scala nazionale, proposta dall’associazione UPM “Un punto macrobiotico”, volta alla piantumazione di 270.000 alberi su 440 ettari di terreno con lo scopo di realizzare boschi all’interno dei comuni italiani per educare le giovani generazioni e tutti i cittadini all’importanza della qualità dell’aria e delle aree alberate come riserve fondamentali di ossigeno.
La società ‘Alessandria 2000’ ha messo a disposizione una porzione di 4.400 mq delle aree di sua proprietà ed ha collaborato con i tecnici degli uffici comunali nella redazione del progetto definitivo, offrendo supporto e consulenza della selezione delle essenze. Si occuperà, inoltre,del trasporto, della messa a dimora e della manutenzione per tre anni delle piante.

La Regione Piemonte ha messo a disposizione le piante autoctone dei vivai regionali di Fenestrelle, Chiusa Pesio e Vercelli. Sono state selezionate le seguenti essenze a radice nuda:
70 acero campestre
70 carpino
70 frassino
30 pioppo cipressino
20 melo selvatico
20 olmo cigliato
20 tiglio 
Per un totale parziale di 300 alberi e le seguenti essenze in vaso:
30 acero campestre
20 carpino
20 frassino per un totale parziale di 70 alberi. 
Complessivamente ne saranno piantati 370.
“Abbiamo aderito con favore a  questa iniziativa che consentirà di realizzare un’opera che avrà un valore oggettivo di accrescimento qualitativo per la nostra Città – ha commentato il sindaco, Maria Rita Rossa -. Ancora una volta la partnership tra pubblico e privato ha consentito di ottenere risultati importanti a favore della comunità cittadina, mettendo a frutto le disponibilità e le competenze di entrambi.

Realizzeremo il primo lotto di un bosco, una nuova area verde che darà respiro ad una zona che ha conosciuto una notevole espansione residenziale e commerciale in questi anni; il nuovo bosco potrà certamente esser fruito ed apprezzato dai molti cittadini che gravitano intorno a questi spazi. Saranno alternate zone di fitto bosco con aree di prato in modo da poter valorizzare anche alberi di grandi dimensioni. L’intenzione è quella di creare non un parco urbano tradizionale, ma proprio di ricollocare uno spazio boschivo all’interno della città che potrà accrescersi, negli anni seguenti, con nuovi lotti”.

Nessun commento:

Posta un commento