sabato 24 giugno 2017

Stato di agitazione per i lavoratori addetti alle pulizie e ai servizi cimiteriali del Comune di Tortona

Le organizzazioni sindacali Uiltucs e Filcams Alessandria sono state costrette a proclamare lo stato di agitazione per i lavoratori addetti ai servizi pulizie e cimiteriali operanti nell’appalto del Comune di Tortona. La ragione è il cronico ritardo del pagamento degli stipendi al personale e la preoccupante instabilità economica dell’azienda I.D.S.C. Società Cooperativa, che in più occasioni aveva dichiarato le problematiche nella riscossione delle fatture tramite Adigest Srl. Ad oggi ci risulta siano stati versati soltanto degli acconti sullo stipendio.
Maura Settimo, segretario Uiltucs Alessandria: “Sono poche settimane fa avevamo annunciato la vittoria degli 11 lavoratori che avevano fatto causa per il recupero delle spettanze arretrate, con il riconoscimento da parte del giudice della responsabilità solidale sia del Comune di Tortona che anche di Adigest, capogruppo dell’appalto. Ci risulta che, nonostante la sentenza espressa in favore dei lavoratori, Adigest non stia comunque regolando la sua posizione sia nei confronti dei lavoratori dell’appalto I.D.S.C. che dei suoi stessi dipendenti.”
Ricordiamo che le mansioni svolte dai lavoratori interessati, soprattutto dagli addetti ai servizi cimiteriali, sono considerate servizi essenziali e pertanto si è chiesto un incontro urgente in Prefettura ad Alessandria nel rispetto da quanto previsto dalla normativa sugli scioperi, che prevede prima l’avvio della procedura di raffreddamento.
Come Uiltucs Alessandria da mesi abbiamo chiesto all’Amministrazione comunale di Tortona la disponibilità ad un incontro per trovare una soluzione definitiva a questo problema, ma non è mai seguita alcuna risposta.
Uiltucs e Filcams Alessandria