sabato 3 giugno 2017

PER UN ISTANTE ANCORA, Gianni Regalzi


PER UN ISTANTE ANCORA
Per un istante ancora ho riascoltato
quell’eco d’un ricordo
che s’era addormentato nella mente.
Era una calda sera
la musica baciava la mia pelle
e la sua pelle chiara
bruciava nell’incanto della luna.
L’affanno dei respiri
in armonia col divenir dell’onde
parlavano alla notte
che s’era per incanto illuminata.
D’intorno il tutto e il nulla.
Vertigini e emozioni sconosciute.
Profumi di peccato
confusi con il rosa dell’aurora.
Ora il mio tardo autunno
rievoca violento quel ricordo,
ma presto, molto presto
arriverà l’inverno col suo gelo.
Alessandria, 1 febbraio 2011
Gianni Regalzi
(da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)
(Foto da Google immagini)