mercoledì 14 giugno 2017

La CGIL in lutto per la scomparsa di Tonino Paparatto

La Camera del lavoro di Alessandria è in lutto. Il suo Segretario generale Tonino Paparatto a seguito di una grave malattia ci ha lasciato oggi 14 giugno 2017.
Tonino era nato a Ricadi nel 1956 e tra pochi giorni sarebbe stato il 61 compleanno. 

Nel maggio 2014 era arrivato da Alessandria per essere il nuovo Segretario Generale della Camera del Lavoro, dopo una lunghissima carriera nella CGIL.
Assunto al Comune di Torino nel 1978 di cui era tuttora dipendente, ha iniziato a fare il sindacalista nella Funzione Pubblica, poi in Filcams e successivamente in SLC. 
Dal 2004 al 2010 è stato Segretario generale SLC Torino e coordinatore regionale. Dal 2010 è diventato Segretario Generale SLC Piemonte.

Il secondo di nove figli sette sorelle e un fratello di una famiglia contadina,
Spesso ricordava che i rimproveri da ragazzo erano all’ordine del giorno. Diceva “li dovevi ascoltare che ti piacessero o meno e ubbidire e questo ha reso il mio carattere forte e nello stesso tempo gioviale da uomo del sud”
Ma della sua terra la Calabria, Tonino con gli occhi brillanti ricordava il mare, la n’duja, il peperoncino e ogni inizio anno ritornava a fare “i salami” ma in particolare la n”duja”.  Un rito che Tonino aveva portato con se di cui i suoi parenti, amici, e molti Compagni della Cgil hanno beneficiato. 


Tonino ha lavorato nella Camera del lavoro con determinazione e pazienza tessendo giorno per giorno i rapporti, le strategie e le politiche sindacali con tutti, i suoi compagni della CGIL ma anche con CISL e Uil e con le Istituzioni e le associazioni del territorio. 
In questi anni si è dedicato con particolare impegno e sensibilità al tema dell’amianto a fianco dell’AFeVa, l’Associazione familiari e vittime dell’amianto di Casale M.to  
Si è sempre considerato un sindacalista «della vecchia scuola». Che con un sorriso sottolineava “quando è buona, non è mai vecchia”
Fino al ultimo giorno ha condotto le attività della Camera del Lavoro di Alessandria, incontrato i segretari, i funzionari e i candidati sindaci, con la forza e l’autonomia che lo contraddistinguevano. 

Per salutarlo vogliamo riprendere una sua frase “ci sono tanti Totò, Nino, Antonio, Antonino, Tony…ma i Tonino sono i “più meglio assai”.

Camera del Lavoro di Alessandria