domenica 11 giugno 2017

Il tiglio, Rosamaria Alagna

Il tiglio, Rosamaria Alagna

Mi sovviene 
il profumo di quel tiglio,
assopito nel tempo.

Lindi ramoscelli,
abbarbicati  alla finestra 
distillavano rugiada 
e dipanavano luminosi 
pensieri.

Sradicato 
all'Alba di quel dì'
fatale.  
                      
Stremata l'anima mia,

mi accascio 

agognando un messaggio.