martedì 20 giugno 2017

Hanno meritato la copertina, oltre a un esauriente ed elegante catalogo, a depliant e manifesti, le mostre allestite nel castello visconteo di Voghera.

Inevitabilmente il primo piano apre sull'allestimento delle mostre al castello visconteo di Voghera, al quale Oltre ha lavorato attivamente, dall’ideazione, condivisa con gli amici di Spazio 53, a tutte le fasi della costruzione.
Ma le pagine scorrono e indugiano, come sempre, nei molti aspetti che fanno ricco un ambiente caratterizzandolo: arte, persone, storia, architetture, giardini, arredi, passioni, artigianato, cucina, vini...

Si parla di altre mostre, quella di Lucia Pescador nella sala espositiva di ArtArt a Rivanazzano, e quella del Ponte di Pellizza che, il 25 giugno, lascerà lo studio del pittore per trasferirsi nell’altrettanto prestigiosa sede del museo del Divisionismo a Tortona.
Si parla di aanagrammi e enigmistica a cui si dedicarono menti eccelse della cultura, di uno degli ultimi sarti di quella che potrebbe essere definita una scuola vogherese di “couture”.
Nè manca il giardino, davvero lussureggiante, in questa stagione, con ordinate e geometriche aiuole verdi, gusto italiano di scolpire anche il verde donandogli quell’aspetto maestoso che è solo nella nostra cultura.
Armando Bergaglio propone un pezzo di storia sull’importanza del torrente Scrivia nel Tortonese e per la cittàstessa di Tortona, si legge come fosse un romanzo, tanto sono lontani, ormai, le contese, i mulini che venivano azionati dallo scorrere delle acque, le ricche pesche.
E per finire non puòmancare un bicchiere di vino che questa volta èofferto da un giovane molto motivato, sulle collina di Casteggio. 

da: Oltre newsletter