sabato 24 giugno 2017

Fattorie Didattiche: nuovi percorsi per far conoscere il mondo dell’agricoltura

Le fattorie Didattiche della Coldiretti alessandrina si distinguono l’una dall’altra per l’ubicazione territoriale, le tradizioni, le pratiche agronomiche
Mercoledì presentazione delle nuove aziende e consegna degli attestati
“E’ stato importante per Coldiretti Alessandria ospitare il corso per Fattorie Didattiche, un momento di crescita per imprese multifunzionali. La formazione sul campo consente l’educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi e l’alternanza delle stagioni, dell’ambiente naturale, della possibilità di produrre in modo sostenibile e della possibilità di produrre cose nuove come le energie rinnovabili. Si tratta di una pedagogia attiva dell’ “imparare facendo” attraverso attività pratiche ed esperienze dirette come seminare, raccogliere, trasformare o manipolare, che privilegia il contatto con la natura attraverso l’incontro con il mondo animale e vegetale”. 
Parole del presidente della Coldiretti alessandrina Roberto Paravidino che ha colto l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno consentito la realizzazione dei nuovi percorsi didattici per far conoscere il mondo dell’agricoltura.

La presentazione delle nuove fattorie didattiche che hanno seguito il corso si terrà mercoledì 28 giugno alle ore 11 nella sala multimediale di Coldiretti Alessandria e sarà l’occasione anche per consegnare ufficialmente gli attestati.
Le fattorie Didattiche della Coldiretti alessandrina si distinguono l’una dall’altra per l’ubicazione territoriale, le tradizioni, gli usi e costumi, le pratiche agronomiche: perché solo seguendo passo passo la passione di ogni agricoltore per il proprio lavoro, per la terra, per gli animali allevati, è possibile avere un quadro completo dell’agricoltura in provincia. 
La Fattoria didattica non è un museo, uno zoo e nemmeno un parco giochi è il cuore dell’attività agricola di ogni giorno, è un modo per imparare sul campo da chi dal campo, con molte difficoltà, trae sostentamento quotidiano.
Il ruolo delle fattorie didattiche è importante perché si tratta di aziende agricole che hanno scelto di aprire le porte ai più piccoli, e non solo, per favorire la conoscenza del ciclo produttivo di un alimento, aumentando la consapevolezza della sua provenienza e del suo valore. 
“La Coldiretti è impegnata nel progetto "Educazione alla Campagna Amica" che coinvolge alunni delle scuole elementari e medie – ha aggiunto il direttore Coldiretti Alessandria Leandro Grazioli – la cui finalità è quella di formare dei consumatori consapevoli sui principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell' agricoltura con i cibi consumati ogni giorno”. 
Il corso, di 60 ore, è stato suddiviso per esigenze burocratiche in quattro moduli distinti le lezioni si sono svolte principalmente nella sede provinciale Coldiretti di Alessandria ad eccezione delle giornate che hanno implicato le esercitazioni con la docente Stefania Pendezza, che si sono svolte in fattorie didattiche già operative sul territorio provinciale.
Ufficio Stampa Coldiretti Alessandria