lunedì 29 maggio 2017

Stop ai direttori stranieri nei musei italiani


Stop ai direttori stranieri nei musei italiani
Il Tar del Lazio boccia la riforma dei musei italiani nella misura che apre ai professionisti di tutto il mondo il bando per le nomine dei direttori. Cinque istituti possono rimanere così senza direttore. “Faremo appello contro la sentenza, ma il danno è fatto”, dice il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini in un’intervista a La Stampa.
La decisione, scrive Luigi La Spina, è “una nuova clamorosa conferma di una dilagante impressione, quella di un Paese in cui tutte le riforme di apertura internazionale, di modernizzazione del sistema vengono bloccate dall’onnipotenza pervasiva dei giudici amministrativi. Per non arrenderci alla dittatura del cavillo, tocca però alla politica provvedere”