martedì 30 maggio 2017

Pellegri, 2001 odissea nel gol. Da papà un legame forte con il Genoa

Nel giorno di Totti spunta il primo gol del 16enne. Centravanti d'area ma con corsa per svariare sulle fasce, rincorre Kean, ma è più giovane
Il vecchio e il bambino non si sono presi per mano, perché incontro alla sera c’è andato solo il primo: per il ragazzino che stava per rovinare una festa con 60.000 invitati le 18 di ieri sono stati un’alba radiosa. È nato nel 2001 Pietro Pellegri, l’anno in cui Francesco Totti ha vinto il suo unico scudetto, già allora capitano: segnò in quel Roma-Parma, in Roma-Genoa di ieri non c’è riuscito, al contrario del ragazzino impertinente, che ha sbloccato il risultato dopo soli 3’, sfruttando la prima da titolare e il piazzamento sbagliato di Manolas per involarsi verso Szczesny e infilarlo in diagonale. Stadio Olimpico ammutolito, boato all’autogrill di Caianello, per l’esultanza della formazione Under 16 del Genoa, che tornava a casa dopo aver battuto 2-0 il Napoli: sono i ragazzi del 2001, Pellegri è uno di loro, li ha lasciati per trovarsi un posticino nella storia del calcio. Continua a leggere….