lunedì 8 gennaio 2018

Milan, André Silva, dai 41'' di delusione al sogno Barcellona

In un video non festeggia l’ultima vittoria dei rossoneri col Crotone. Gattuso e il club vogliono recuperarlo, Mendes e le idee alternative
La delusione di una stagione fin qui in ombra può essere raccontata in quarantuno secondi, sufficienti a concentrare settimane di malumore e insofferenza. La clip è opera di un tifoso del primo anello che due giorni fa ha seguito e poi documentato sui social l’uscita dal campo di André Silva: nei primi cinque secondi sono inquadrati l’attaccante e Gattuso che lo cerca per il cinque dopo la vittoria, altri dodici riprendono la camminata lenta e a testa in giù dell’attaccante che solleva un attimo lo sguardo verso i compagni in festa a centrocampo e il resto è André che devia e si defila dall’abbraccio per infilarsi in solitudine sulla strada che conduce agli spogliatoi. Il motivo si può ancora dedurre dalle immagini: Silva ha la giacca bianca della tuta, che dunque non ha mai tolto per entrare in campo, i calzettoni e i pantaloncini bianchi e senza una macchia, nemmeno una goccia di sudore in fronte. Come successo in altre circostanze, sette per la precisione, il portoghese è rimasto spettatore non pagante: 90’ in panchina. Altre otto volte è entrato in corsa e solo in quattro occasioni è partito titolare: ha giocato 536 minuti sui 1800 a disposizione – quasi il 30% - e in nessun caso è riuscito a tagliare lo zero dei gol all’attivo in campionato. Continua a leggere…..