domenica 7 gennaio 2018

Lega Nord, Umberto Bossi “istigatore” dell’appropriazione di soldi pubblici per spese personali

Le motivazione della condanna. Condotte portate avanti "nell’ambito di un movimento" cresciuto - scrivono i giudici nelle motivazioni della condanna a 2 anni e 3 mesi - "raccogliendo consensi" come opposizione "al malcostume dei partiti tradizionali"
Dopo la condanna le motivazioni del processo The Family.Umberto Bossi è stato “consapevole concorrente, se non addirittura istigatore, delle condotte di appropriazione del denaro” della Lega Nord, ma proveniente “dalle casse dello Stato”, “per coprire spese di esclusivo interesse personale” suo e della sua “famiglia”. Condotte portate avanti “nell’ambito di un movimento” cresciuto – scrivono i giudici nelle motivazioni della condanna a 2 anni e 3 mesi – “raccogliendo consensi” come opposizione “al malcostume dei partiti tradizionali“. Lo scrive il Tribunale di Milano nelle motivazioni della condanna a 2 anni e 3 mesi per l’ex leader del Carroccio. Continua a leggere….