lunedì 13 novembre 2017

IN PARTENZA!, con Elisa B.Pasino, autrice del libro Prête-à-partir

by, Cristina Saracano
Alessandria: Parliamo di viaggi con l’autrice del libro Prête-à-partir, Elisa B.Pasino, il moderatore e presidente dellaboratorio di idee Libera Mente, Fabrizio Priano, la professoressa Maria Clotilde Bruno e il giornalista radiofonico Francesco Bianco, sabato 11 novembre 2017 ad Alessandria, Hotel Alli Due Buoi Rossi.
Si comincia con un pò d’ironia: la scrittrice sta gustando una caramella e si scusa col pubblico, perché potrebbe avere difficoltà nel parlare, invece se la cava benissimo: spigliatamente e con simpatia fornisce consigli per affrontare una vacanza nel migliore dei modi.
Essendo un volume rivolto soprattutto al pubblico femminile, Elisa si è avvalsa di preziosi suggerimenti per rimanere sempre belle e piacenti anche dopo dodici ore di volo o una pioggia torrenziale indiana, quindi hanno collaborato alla stesura hair-stylist ed esperti del make-up. Perché ormai, con la possibilità di pubblicare foto sui social, siamo visibili in ogni parte del mondo, una ragione in più per comparire al meglio!
La professoressa Maria Clotilde Bruno ha molto apprezzato questo argomento, ma ha anche messo in evidenza l’attenzione che Elisa Pasino ha prestato al portafoglio di ogni presunto viaggiatore: sono infatti indicati i giorni e gli orari migliori per prenotare il nostro tour, gli sconti sul pacchetto volo e hotel, gli accorgimenti per mettere da parte qualche euro quotidianamente, magari rinunciando a un semplice caffè, per ritrovarsi a poter trascorrere un periodo di relax un poco più lungo.

A questa chiacchierata sono presenti due uomini e due donne e, quindi, si sa, non può mancare una disquisizione di genere: la professoressa Bruno, infatti, sostiene che il mondo femminile sia più curioso, quindi maggiormente invogliato a intraprendere un viaggio, Francesco Bianco replica dicendo l’esatto contrario: gli uomini sono organizzati e motivati a vedere posti nuovi.

Il giornalista radiofonico rivolge la domanda “Quale meta hai particolarmente a cuore, quindi, consiglieresti, o torneresti?”, qui io mi sono trovata d’accordo con Fabrizio Priano, che ha risposto “La Sicilia”, perché, bisogna essere pronti a vedere posti esotici o completamente diversi dal nostro habitat, senza dimenticare che l’Italia è uno dei paesi più belli al mondo.

Nel volume, sottolinea l’autrice, occupano un grosso spazio i suggerimenti per una vacanza adatta a persone con disabilità, perché, insieme agli accompagnatori abbiano diritto a un viaggio senza problemi. Fondamentale aver pensato anche a loro.
Insomma: col compagno o l’amica giusta, coi bambini o senza, in treno, se temete l’aereo, dall’altra parte del globo, se potete e volete farlo, l’importante è essere pronti, anzi, pronte a partire (prête-à-partir)
Buon viaggio!







Nessun commento:

Posta un commento