mercoledì 2 agosto 2017

S I R E N A, Pasquale Vulcano


( 5 3 ma poesia )-
S I R E N A
Non so dove tu sei, amor : nel mare,
in cielo,o tra le nubi, o sulla luna,
o la più bella stella sei, che appare
nel firmamento ove beltà s'aduna,
ma sento un dolce canto ,che riecheggia
dal mar profondo e par della tua voce
la melodia d'incanto che ora aleggia
nell'aria che respiro e più non nuoce
il rimpianto! Mi culla dolcemente
il canto ed il silenzio in un abbraccio
m'avvolge senza fine! Già si sente
intorno una magia arcana; scaccio
ogni pensiero insano dalla mente
e così avverto una presenza attorno
che incredulo mi lascia, ma consente
la dolce tua visione ed io mi adorno
dello splendore : seducente e bella
sirena,emergi dall'acque spumose;
rosso corallo, di mare una stella
ricopre il seno tuo; perle di rose
s'annidano nei folti tuoi capelli
d'ebano e lunghi : vera meraviglia;
sinuoso il corpo, con i fianchi snelli
ed il viso radioso che m'imbriglia!

Così richiami le tante emozioni
con te vissute, in quel lontano ieri,
che nel mio cuore porto, come doni
del cielo,chiusi nei miei desideri!
T'abbraccio forte senza dir parola
e la passione esprimo del mio amore,
mentre un gabbiano in alto stride, vola
la mente e l'acqua lambisce l'ardore
dei nostri corpi! Già riflette il mare
le ultime luci ancor della giornata;
cala la sera e su, le stelle ignare
ridono e arrivi tu,luna agognata!
Il tempo passa in fretta e già la luce
dell'alba in fondo all'orizzonte, annulla
l'incanto che la grazia tua produce;
ma poi d'un tratto, affondi giù nel nulla!

Autore : Pasquale Vulcano
Diritti riservati
24/luglio /2017