lunedì 7 agosto 2017

L’Onu approva nuove sanzioni contro la Corea del Nord: sì all’unanimità, anche Pechino vota a favore

Gli Usa avvisano Pyongyang: «Basta minacce, pronti anche alla guerra preventiva»
Gli Stati Uniti sono pronti a tutto per porre fine alla minaccia nucleare della Corea del Nord, anche a «una guerra preventiva». Parola di H.R. McMaster, il consigliere per la sicurezza nazionale di Donald Trump, che sferra un affondo senza precedenti verso Pyongayang proprio nel giorno in cui al Palazzo di Vetro dell’Onu vengono approvate sanzioni economiche senza precedenti contro il regime di Kim Jong-un. Votate all’unanimità dopo l’accordo raggiunto con la Cina. «Se mi chiedete se stiamo preparando piani per una guerra preventiva rispondo di sì», ha affermato McMaster in tv, ricordando come «Trump sia stato molto chiaro su questo. Ha detto che non tollererà più le minacce della Corea del Nord. Per lui è intollerabile che abbiano armi nucleari che possano minacciare gli Usa. L’opzione militare è dunque sul tavolo». McMaster ha aggiunto di essere consapevole che un attacco alla Corea del Nord potrebbe portare a «una guerra molto costosa con sofferenze immense soprattutto alla popolazione sudcoreana». E ha spiegato di non poter dire se Pyongyang con i suoi missili è in grado di raggiungere San Francisco o Washington: «Quello che posso dire è che siamo di fronte a una minaccia gravissima». Continua a leggere……