lunedì 7 agosto 2017

Little Boy a Hiroshim, Maria Cristina Sabella


Little Boy a Hiroshima☆¸.✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆
Non era un “Piccolo Bambino”
ma una grande bomba,
devastò ogni corpo
che incontrò sul suo cammino,
nubi terse coprivano
il cuore la mente il dolere,
bruciavano le carni,
arida divenne la terra,
non siamo fratelli
non conosciamo ...
la Pace
ma solo la Guerra,
aerei come aquile fameliche
puntano dal cielo
le case e le terre,
tutto vola nel fumo acre
nessuno al cielo lo sguardo rivolse,
nemmeno “Fat Man”
risparmiò l'uomo
che grasso non era
ma grasso sparse nei prati
tra il cemento di Nagasaki.
(@Sabella Maria Cristina 6 Agosto 2017)
diritti riservati-(6 Agosto 1945)
in memoria delle vittime di Hiroshima e Nagasaki