martedì 4 luglio 2017

''Vecchi ricordi , Aiello Giuseppe Captain


''Vecchi ricordi ,
racchiusi nella Mente ''
Sono un uomo RARO
Ogni sera al chiaro di lampioni
Il mio vagare.
Immergendomi nei presenti e passati
Ricordi,troppi che affollano la mia Mente.
In queste vie ,di piccolo paese di città
In un vicolo stretto buio vorrei abbandonare
Il passato e i suoi ricordi.
Dove i vecchi e troppi stranieri la fanno da
Custodi,e padroni.
Non mi ci ritrovo più, altra lingua si parla,
Il NS italiano è scomparso in mezzo a dialetto
Francese ed Inglese da governante.
Povero Dante se ritorneresti indietro?
Altri costumi la mia mente si distrae in ogni
Vicolo una donna che vende il suo corpo.
Povera gioventù,poveri figli miei ,cosa ricorderanno
Della loro infanzia?
Solo donne nude,ed Povertà!
Chisa cosa penserà chi arriverà dal Futuro ,
Spazio stellare.
Che l'umanita vende il suo corpo per sopravvivere.
Rivedo davanti agli occhi miei mio Padre morto di
Emorragia celebrale che mi dice
'' vai Avanti figlio mio''
Io avanti vado!
Ma vedo fantasmi del passato che ritornano a farsi
Sentire,ci parlo ,li improro.
Ma una risposta non ottero mai?