lunedì 24 luglio 2017

Uomo e orso, la convivenza è possibile



Uomo e orso, la convivenza è possibile
“Ora sto bene ma poteva andare molto peggio”. Il giorno dopo essere stato aggredito da un orso, Angelo Metlicovez è ricoverato in ospedale a Trento. Racconta quegli attimi di paura e spiega di non aver “avuto il tempo per scappare”. Adesso è scatta la caccia all’animale anche se gli animalisti sono pronti a dare battaglia. Come scrive Reinhold Messner la “convivenza è possibile” ma non si può “vivere nel paradosso di combattere lo spopolamento della montagna e nello stesso tempo sostenere un ritorno non regolato di orsi e lupi”.