domenica 2 luglio 2017

UN CASSETTO APERTO, Roberto Busembai


UN CASSETTO APERTO
Basta un cassetto aperto,
dove riposti giacciono le vesti,
di un tempo ormai trascorso,
un velo che copriva il tuo sorriso
in un giorno di sole forte,
una collana chiara,
indossata per quella gita
in mare,
o i guanti di cotone presi in affitto
e mai restituiti,
per fare bella figura a una
cerimonia di matrimonio,
che non era il tuo ma della
cara amica,
basta un cassetto aperto
per riportare il pensiero
al tuo volto chiaro,
fatto di occhi neri
e luce sulla bocca,
mani che tremavano
ed io rosso dalla timidezza,
ti giuravo amore
seduti sul muretto caldo,
del molo di una cittadina
dal mare verde e dalle onde chiare,
me lo ricordo perfettamente
da quell'anello che ancora
porti fisso al dito
e non è la fede, ma solo un
monile innocente.

Basta un cassetto aperto
a contare sopra i nostri volti,
le righe di un passato
che solcano lo stesso,
ma non sono rughe
sono soltanto tracce
di una lunga storia
che ha lasciato la sua scia impressa.
Immagine web