venerdì 7 luglio 2017

Trump a Varsavia, attacco a Mosca: "La Russia aggressiva e destabilizzante". Il Cremlino: "Pieno disaccordo"

Il capo della Casa Bianca nell'Europa dell'Est e venerdì primo incontro con Vladimir Putin. Il portavoce Peskov: "Confidiamo però nel faccia a faccia tra i due presidenti, opportunità per conoscersi e capirsi". Trump duro anche con la Corea del Nord: "E' infame e pericolosa, stiamo valutando azioni che avranno gravi conseguenze"
La Russia ha un comportamento "aggressivo e destabilizzante", dichiara Donald Trump nel discorso a Varsavia, di cui sono stati anticipati alcuni passaggi. E ancora: "Insieme alla Polonia stiamo elaborando il modo di reagire". Il presidente Usa, nel mirino delle indagini sul Russiagate, i possibili aspetti illegali nei rapporti tra il suo entourage e la Russia, è nella capitale polacca per un incontro col presidente Andrzej Duda, nazionalista e antieuropeista, e venerdì ad Amburgo dovrà incontrare per la prima volta il collega russo Vladimir Putin. Ma i suoi preparativi sono d'attacco frontale al Cremlino.Parole che impongono l'immediata replica di Mosca: "Siamo in disaccordo con un simile approccio", ha scandito il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, che ha subito convocato i giornalisti. Aggiungendo che "siamo dispiaciuti per la mancanza di comprensione tra la Russia e gli Stati Uniti sulle aspettative per le loro future relazioni. Ma aspettiamo la prima riunione dei due presidenti" ha dichiarato Peskov, dichiarandosi certo che "saranno in grado di scambiare personalmente i loro pensieri sui temi più attuali e, cosa più importante, questa sarà un'opportunità per conoscere e capire il vero approccio reciproco delle relazioni bilaterali, non quello trasmesso da mass media". Putin e Trump dovranno tenere la loro prima riunione faccia a faccia sul margine di una riunione degli Stati del G20. Continua a leggere…….