sabato 22 luglio 2017

Togliere i lucchetti dell’amore dal Ponte Meier e multare i parcheggiatori abusivi: ecco i primi, indispensabili provvedimenti annunciati dalla nuova giunta

Alessandria (Louis Cyphre)
 Data la situazione molto difficile in cui versa la nostra città, vuoi per il problema delle discariche, che – per esempio – per quelli di occupazione, immigrazione e tariffe al massimo, mi aspettavo che alla conferenza stampa di oggi, tenuta dal sindaco e da qualche assessore, insieme al comandante dei vigili, si parlasse di novità interessanti, ma sono stato deluso. Infatti l’assessore Rolando ha informato gli astanti che la nuova giunta Molibar ha deciso – udite, udite! – di togliere i lucchetti incatenati al Ponte Meier da giovani innamorati che si promettono eterna fedeltà. L’assessore alla sicurezza ha aggiunto che gli addetti del Comune hanno “dovuto, addirittura, rimuovere un catenaccio da bicicletta. Noi non vogliamo fare gli sceriffi dei fidanzatini, ma riteniamo che questa moda vada stroncata sul nascere perché potrebbe determinare problemi di manutenzione al ponte, un’opera di grande valore architettonico che va tutelato”. Al di là degli appelli del capo dei tifosi dei Grigi che, per nostra sorte, ci tocca avere anche alla guida della sicurezza cittadina, mi ha colpito quanto ha dichiarato il sindaco a proposito dei parcheggiatori abusivi: “Abbiamo deciso di intervenire con un provvedimento ufficiale – ha detto – per tutelare i nostri cittadini che troppo spesso sono oggetto di episodi di molestia da parte di persone che, con insistenza ed in modo opprimente, richiedono somme di denaro o propongono l’acquisto di beni.
Non possiamo fare finta di niente perché questi comportamenti pregiudicano la libera e corretta fruizione degli spazi pubblici, la tranquillità delle persone e suscitano timore per il possibile danneggiamento ritorsivo sui veicoli in sosta”. Mi aspettavo misure intelligenti per risolvere un problema tutto sommato semplice, invece ho appreso che i reggitori della cosa pubblica mandrogna hanno intenzione di sanzionare gli abusivi che chiedono qualche spicciolo per indicare un posto dove mettere la macchina con multe che vanno da un minimo di 1000 ad un massimo di 3500 euro, aumentate del doppio se sono impiegati minori o se viene reiterato l’illecito. È chiaro che questo provvedimento non serva assolutamente a niente perché le multe non le pagherà nessuno a meno che qualcuno, per pagarle, non voglia chiedere l’elemosina a vita natural durante per poi girare l’incasso al Comune di Alessandria. Alla fine – statene certi – continuerà a fare l’abusivo ed a prendere multe che non pagherà mai. Continua a leggere…..