sabato 15 luglio 2017

Sono bambini e operai a pagare, il prezzo più alto della crisi

Quelli bisognosi sono quadruplicati rispetto agli anni precedenti al 2008. La ripresa sociale è più lenta di quella economica: è necessario intervenire
ANSA
Pubblicato il 14/07/2017 LINDA LAURA SABBADINI
La povertà assoluta non cala e per di più quella dei minori, già alta, cresce in modo consistente. Siamo il Paese dove le nascite sono sempre meno e i bambini sono sempre più poveri. 

Possibile? Sì, i dati ufficiali ci dicono che la situazione è grave. La povertà assoluta tra i minori era già triplicata dal 2007 al 2013 e ora, dopo due anni di stabilità, ricomincia ad aumentare: rispetto alla situazione pre-crisi, la percentuale di bambini poveri è quadruplicata.  

I minori in povertà assoluta sono 1 milione 292 mila (12,5%), circa 200 mila in più dell’anno precedente. A peggiorare sono soprattutto le famiglie con tre o più figli minori, in particolare nel Mezzogiorno, tra le quali oltre un quarto è ormai in povertà assoluta... continua su: http://www.lastampa.it/2017/07/14/economia/sono-bambini-e-operai-a-pagare-il-prezzo-pi-alto-della-crisi-HafdAZUq0OCxw5zXWHKzUI/pagina.html