lunedì 24 luglio 2017

Schiavo della tua malignità, Alisa Milani


Schiavo della tua malignità
Ardono rami,
s'innalzano al cielo
lingue di fuoco
chiedono pietà,
urla strazianti
che neanche l'acqua
lenisce e combatte.
Uomo che distruggi
vite umane.
Animale da macello,
accendi
anche solo un fiammifero
dentro i tuoi pantaloni
e ascolta il calore
che sprigiona sulla tua pelle,
ascolta il dolore che sale lentamente al tuo cervello,
senz'acqua per curarti.
Forse, prima ancora
di accendere quel fuoco
potrai immaginare
le fiamme che divampano
e la terra arida
che non darà più i suoi frutti
come tu non potrai più
dar frutti ad una donna.
Diventerai sterile
perché lo sei dentro.
Povero ladro di semi e di vita, distruggi il tuo cammino
come distruggi la terra
che ti ha partorito,
ma la terra
rigermogliera' generosa,
tu non avrai germogli per l'eternità. Sarai schiavo della tua stessa malignità.
Alisa