giovedì 6 luglio 2017

RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE

Ravetti (PD): un ordine del giorno per introdurre anche nella nostra Regione dispositivi meccanici per la rianimazione cardiopolmonare.

“L’ordine del giorno del quale sono primo firmatario – ha affermato ilPresidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale Domenico Ravetti – impegna la Giunta regionale a valutare l’opportunità di predisporre, in tempi rapidi, Protocolli regionali finalizzati ad introdurre, anche in Piemonte, i dispositivi meccanici per la rianimazione cardiopolmonare, sia in ambito intra che extraospedaliero. La rianimazione cardiopolmonare, infatti, può essere fondamentale per salvare la vita degli individui soggetti ad arresto cardiaco, annegamento o soffocamento”.


“In alcune regioni italiane – ha proseguito il Consigliere Ravetti – tra le quali la Lombardia, la Puglia e la Toscana, tali dispositivi vengono già utilizzati da parte del personale di emergenza e urgenza insieme ai defribillatori al fine di migliorare il soccorso nei confronti dei pazienti colpiti da morte cardiaca improvvisa e consentono di rendere più sicuro, efficace e maggiormente rispondente alle linee guida internazionali, il massaggio cardiaco”.

“Ritengo che la possibilità di utilizzare anche nella nostra regione i dispositivi meccanici per la rianimazione cardiopolmonare – ha concluso il Consigliere Ravetti – garantirebbe compressioni costanti anche durante il trasporto in ambulanza, consentendo lo spostamento del paziente in modo più sicuro e aumentando le possibilità di sopravvivenza”.