lunedì 10 luglio 2017

Obiezioni italiane al Fiscal Compact


Obiezioni italiane al Fiscal Compact

«Tornare per cinque anni ai parametri di Maastricht, con il rapporto deficit-Pil al 2,9 per cento». Matteo Renzi, nel suo libro «Avanti» (in uscita il 12 luglio), disegna la strategia economica del Pd per la prossima campagna elettorale. Marco Bresolin ci racconta le reazioni da Bruxelles dove il piano del segretario Pd viene visto come «fumo negli occhi» definendo il suo ragionamento " superficiale". Il ministro Delrio, nell’intervista al nostro giornale, sostiene che il Fiscal Compact «è un grave errore, oggi un freno alla crescita». Stefano Lepri, nella sua analisi, ricorda come le forze politiche italiane facciano oggi a gara nel dare al Fiscal Compact la colpa di tutti i mali, dopo che nelle condizioni drammatiche del luglio 2012 tutti lo votarono tranne la Lega. 
Nel suo editoriale Fabio Pammoli analizza come lo sviluppo economico e la mancata integrazione portino a diseguaglianze geografiche.