venerdì 28 luglio 2017

Nuoto, Mondiali: Detti infila tutti all’ultima vasca: oro in 7’40”77

Negli 800 sl Gabriele conquista l’oro con un gran finale in cui mette in fila il gemello Paltrinieri e il sorprendente polacco Wojdak e centra il record europeo. La gioia del livornese: “Sono senza parole”
L’oro del Nipote, di Gabriele Detti, allenato dallo zio Moro, il tecnico Stefano Morini. Dal bronzo nei 400 sl al trionfo negli 800, la gara che viene meglio a Gabri, il gemello di Greg, ovvero Gregorio Paltrinieri che voleva vincerla, voleva vincerla su Sun Yang, crollato al quinto posto a 7’48”87 dietro al norvegese Christiansen (7’44”21), ed invece è tornato sul podio con un passo indietro da argento a bronzo dopo aver lottato per 600 metri in testa (55”89, 1’53”44, 2’51”40, 3’49”32, 4’47”55, 5’45”98, 6’44”26, 7’13”39). Detti, invece è rimasto sempre terzo dopo i primi 200 metri in testa e negli ultimi 200 ha fatto la sua progressione vincente da una corsia laterale, la sette, e lasciato sfogare Greg che aveva a fianco il duro polacco Wojdak, nato nel ‘96, e argento i 7’41”73. Detti trionfa in 7’40”77, record europeo strappato a Paltrinieri che a Kazan aveva nuotato in 7’40”81 e qui è di bronzo in 7’42”44. C’è stato il sorpasso negli 800 tra i gemelli azzurri del mezzofondo. Ma c’è un altro oro di giornata italiano. Quello del Nipote. Continua a leggere….