venerdì 14 luglio 2017

Milan, Donnarumma: "Orgoglioso di restare, mai pensato di andare via. La maturità? L'anno prossimo"

Il portiere rossonero torna a parlare dopo il rinnovo, ufficializzato ieri: "Sono nato e cresciuto in questo club e non ho mai avuto dubbi legati alla mia permanenza. Dispiace per i tifosi che si sono sentiti traditi"
Il tormentone dell'estate si è chiuso con il lieto fine: Gigio Donnarumma e il Milan vanno avanti insieme. La firma sul rinnovo del contratto - fino al 2021 - è arrivata nel pomeriggio di ieri, dopo il summit tenutosi a Casa Milan alla presenza di Fassone, Mirabelli, Enzo Raiola e degli altri due Donnarumma, il fratello Antonio (che diventa il terzo portiere rossonero) e papà Alfonso. Sembra passata un'era rispetto a quando Fassone, in seguito all'incontro lampo con Mino Raiola, annuncia la rottura - apparentemente - definitiva con Gigio ("Raiola mi ha comunicato la decisione di Donnarumma di non rinnovare. È una decisione definitiva"). Invece era "solo" il 15 giugno: nemmeno lo spazio di un mese per cambiare tante, tantissime cose. A partire dallo stato d'animo di Donnarumma, oggi finalmente sorridente e felice a Casa Milan dopo settimane complicate. "Sono contentissimo e orgoglioso di essere al Milan - ha detto Gigio nella conferenza stampa congiunta con il fratello Antonio, Fassone e Mirabelli -, sono nato e cresciuto in questo club e nella testa non ho mai avuto dubbi legati alla mia permanenza". Poi un chiarimento: "Mi dispiace per i tifosi, ma ribadisco che la volontà di tradirli non c'è mai stata e li ringrazio per tutto il sostegno che mi hanno dato in questi due anni". Continua a leggere…..