sabato 29 luglio 2017

Mi hai colta fresco bocciolo di rosa, Loredana Mariniello


Mi hai colta fresco bocciolo di rosa
pudico e non ancora sbocciato,
eterno amore mi hai giurato in chiesa,
con sguardo profondo e illibato
Quel giorno cadde ogni mia difesa,
e tu , per l'emozione, perdesti il fiato
alle labbra di una devota sposa
ritrovasti poi quell'esule ben affrancato
Mai l'anima mia indifesa subì da te alcuna offesa,
mai nessun dubbio smorzò di colpo il mio afflato,
nell'etere di un sogno, dolcemente sospesa,
riposa anche il cuore sereno e beatamente innamorato
Avvolta nelle tue forti braccia al ciel mi sento ascesa,
unicamente a me, nostro Signore, ti ha destinato,
ed alla tua bontà d'uomo puro cedo lieta ogni mia pretesa,

e t'offro l'intera mia vita, addobbala d'incanto tesoro mio adorato !