sabato 22 luglio 2017

Mercato, l'agente di Schick: "Troppo stress ha causato problemi al cuore"

In un'intervista al quotidiano ceco iSport il procuratore del giocatore ha spiegato: "La mole di lavoro e il forte stress si sono riflessi nei risultati dei test medici"
Sembrava fatta, poi è saltato tutto. A frenare la Juventus, che aveva già trovato l'accordo con la Samp per l'acquisto di Patrick Schick, sono state le visite mediche. A fare chiarezza sulla condizione fisica e atletica del giocatore, dopo le parole di Massimo Ferrero, è intervenuto anche l'agente del calciatore ceco, Pavel Paska. "Patrick ha dovuto sostenere una stagione molto lunga e complessa, iniziata lo scorso luglio con lo Sparta Praga - spiega in un'intervista rilasciata al quotidiano ceco 'iSport' - A due giorni dalla fine del campionato con la Samp è andato a fare l'Europeo Under 21, giocando in Belgio e Norvegia e viaggiando molto. Si parla in totale di 44 partite in una singola stagione".
STRESS E PROBLEMI AL CUORE — Secondo Paska il carico di lavoro sostenuto da Schick è stato eccessivo. Da qui sono scaturite complicazioni al cuore: "La mole di lavoro associata al forte stress ha avuto un riflesso sui risultati dei test medici. Dopo un affaticamento ha avuto un'infiammazione al cuore, ma tutti i dottori hanno concordato sul fatto che non sia stato nulla di serio".