giovedì 6 luglio 2017

Mediaset stile Netflix: il 2018 sarà l’anno dei programmi on demand

Tornano Gialappa’s e Bonolis. Finalmente si vedrà il film di animazione firmato Celentano
«Siamo al primo posto sul target commerciale e al numero uno anche in Spagna. La nostra forza è nelle produzioni originali visto che mettiamo in campo 35 ore al giorno di produzioni - 12000 ore e 1000 in più rispetto all’anno scorso. Questo significa che più del 75% della produzione totale sulla nostra tv generalista è autoprodotta». E’ con i numeri che parte la conferenza stampa di presentazione dei palinsesti Mediaset che si è tenuta mercoledì. Pier Silvio Berlusconi, affiancato da tutti i top manager del gruppo ha sciorinato soprattutto numeri (e qualche notizia) che hanno confermato salute quanto la ripresa del gruppo.  Per prima cosa si è saputo che il 2018 sarà l’anno di Mediaset Play. In pratica tutte le trasmissioni di Canale 5, Italia 1 e Rerte 4 saranno on demand e tutti i programmi potranno essere messi in pausa e riavviati o visti dall’inizio. Altra novità importante sarà la traceable advertising (pubblicità diversa per spettatori diversi). Questo significa che l’azienda ha voglia di spingere su Infinity con serie, cinema e calcio in pay per view per singola partita. Parlando di prodotto è il responsabile del comparto Alessandro Salem a dettare la linea: «Il mercato si è trasformato e lo sappiamo. La moltiplicazione di canali e offerta c’è ma l’unica proposta editoriale capace di attirare larghe fasce di pubblico è quella del prodotto originale e autoprodotto. E’ per questo che abbiamo deciso di intraprendere lo sviluppo delle produzioni originali fatte in Italia e per l’Italia. Questo si tradurrà in cinque serate per Canale 5 (che dovranno diventare sei ma l’obiettivo è sette), quattro serate per Ita 1 e quattro anche per Rete 4. Questo ci porterebbe ad avere un altro incremento alla fine del prossimo anno (2018). L’unica vera linfa vitale. Siamo nati producendo intrattenimento e trasformare il modo di intrattenere e innovare è nel nostro DNA». Continua a leggere……