sabato 1 luglio 2017

Mattarella: "Probabile voto alla scadenza della legislatura"

Il presidente della Repubblica, in visita in Canada, parla della situazione politica italiana in un'intervista all'agenzia Bloomberg. E sulla legge elettorale auspica "che si trovi una omogeneità" tra quelle oggi in vigore per le due Camere
TORONTO - Per il presidente della Repubblica "è probabile che si vada a votare a scadenza naturale, non vedo infatti segnali di una fine anticipata della legislatura". Con quale legge? "Mi auguro che si trovi una omogeneità fra quella oggi in vigore alla Camera e quella del Senato, così diverse fra di loro". Ma c'è il rischio che fra veti e controveti alla fine si vada a votare invece proprio con i due spezzoni di Italicum e di Consultellum, perché da un punto di vista meramente costituzionale "non si può certo allungare la legislatura arrivata a scadenza, si andrà a votare con gli strumenti che ci saranno in quel momento". Unica carta sul tavolo, anche se Sergio Mattarella non ne fa cenno nel colloquio a Toronto con l'agenzia di stampa Bloomberg, resterebbe quella di un decreto del governo. Per ridisegnare i collegi e forse per ricucire almeno gli strappi più vistosi, su premio di maggioranza e preferenze, fra sistema per Montecitorio e per Palazzo Madama. Continua a leggere…….