domenica 16 luglio 2017

INCONTRO, Roberto Busembai


INCONTRO
E vengo incontro a te,
silenzioso mare d'onde esperte,
della nudità t'offro i miei piedi
fonte di cammino ardente,
e del pensiero ti
allargo il cuore, e la mente
chino perchè possa curare,
nel sale della tua sapienza
e costruire in me la speranza,
di una nuova corsa verso
il tempo, che mi rode e un poco
mi spaventa.
E vengo con la musica
che suona, arpe e violini
pizzicare di note,
un pianoforte in eco
mantiene il motivo,
e chiedo a te conforto,
perchè sono un poco assorto
e confuso del continuare
in un mondo che non trovo.
E vengo incontro a te, mare.
Immagine web