lunedì 10 luglio 2017

Il Sindaco di Alessandria saluta il campione paralimpico Roberto La Barbera

Il Sindaco di Alessandria saluta il campione paralimpico Roberto La Barbera nell’imminenza della partenza per i Campionati del Mondo di Atletica Leggera paralimpica a Londra
Nell’imminenza dell’avvio dei Campionati Mondiali di Atletica Leggera Paralimpica in programma a Londra dal 14 al 23 luglio (cui faranno seguito, per la prima volta nella stessa Città, i Campionati Mondiali di atletica leggera, dal 4 al 13 agosto), il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, insieme all’arch. Paola Testa, Disability Manager del Comune, ha incontrato a Palazzo Comunale il campione paralimpico alessandrino Roberto La Barbera che gareggerà a Londra sia nel Salto in Lungo che nella Staffetta maschile 4x100.
Questa la dichiarazione che il Sindaco di Alessandria ha rilasciato dopo l’incontro.
«E’ un grande onore per Alessandria avere tra i propri cittadini un campione come Roberto La Barbera e, nell’imminenza della sua partenza per i Campionati del Mondo di Atletica Leggera paralimpica di Londra, ho ritenuto importante manifestargli a nome di tutta la comunità cittadina la vicinanza per questa sua nuova prova sportiva di altissimo valore.
La passione e la grinta con cui Roberto — a partire dal 1999 e dalla conquista dei suoi primi due bronzi (uno nel Salto in Lungo e l’altro nel Pentathlon ai Mondiali di Barcellona) — ha inanellato tante lusinghiere affermazioni sportive in ambito nazionale e internazionale è il miglior viatico che accompagnerà nei prossimi giorni il nostro campione alessandrino all’Olympic Stadium di Londra.


Per questo gli esprimo il tifo con cui seguirò, insieme a tutti gli alessandrini, le sue nuove imprese nell’ambito del Salto in Lungo e della Staffetta maschile 4x100 e, nell’esprimergli il saluto benaugurale, sono certo che Roberto La Barbera farà onore alla squadra della Nazionale di Atletica Leggera senza dimenticare la sua Città e la sua terra.


Prendendo a spunto per Roberto la famosa locuzione di Giulio Cesare “veni, vidi, vici” e pensandolo già sul campo dell’Olympic Stadium, mi sento dunque di dirgli la stessa cosa, convinto che le sue imprese in terra londinese saranno certamente rapide, di successo e senza difficoltà».