martedì 18 luglio 2017

Il piano di Berlusconi contro Lega e Pd



Lo stop allo Ius soli rigenera le energie politiche di Berlusconi: guarda agli avversari interni di Renzi, a cominciare da Dario Franceschini, e invita a cena Bobo Maroni con gran dispetto dell’altro Matteo, Salvini. La linea è chiara: sfida a Renzi e Salvini. Intanto Alfano, nell’intervista a Francesco Bei, annuncia che per quanto lo riguarda la “collaborazione con il Pd si è conclusa”. Giovanni Orsina commenta che la sinistra italiana ha “tutta l’aria di stare sulla soglia di un rivolgimento radicale”.