martedì 18 luglio 2017

"Il Modigliani perduto", Sergio Cova

"Il Modigliani perduto" (Happy Hour Edizioni) è in distribuzione nelle librerie. A Milano lo potete trovare di sicuro al Punto Einaudi Milano in Corso di Porta Vigentina al 36. Intanto lascio un altro breve estratto. Buona lettura.

Palazzo Venier è uno dei tanti edifici che si affacciano sul Canal Grande a Dorsoduro, uno dei sestieri di Venezia. È un palazzo che per la mancanza dei fondi è rimasto a un piano solo, anziché i tre del progetto e nessuno, nel corso degli anni, ha mai portato a termine l’opera. 
Anche se la leggenda narra che furono i Corner, famiglia potente della Repubblica di Venezia, ad aver fatto di tutto affinché i lavori rimanessero incompiuti per timore che la nuova costruzione oscurasse il panorama che godevano dalle vetrate della Ca’ Granda, la loro dimora posizionata proprio di fronte. 
Ma Palazzo Venier è anche la sede della Peggy Guggenheim Collection, uno dei musei d’arte moderna più importanti al mondo. Al suo interno ci sono capolavori cubisti, futuristi, surrealisti. 
Ci sono sculture di Brancusi, di Holzer, di Minguzzi, di Fazzini e dipinti di Braque, Severini, De Chirico, Pollock, Dalí, Magritte. Vengono organizzate mostre che attirano ogni volta un numero incredibile di appassionati. 
Come me.