sabato 8 luglio 2017

Ho coperto il cuore di asfalto, Elena Milani


Ho coperto il cuore di asfalto
dove buche e fiori
si erano confusi nel tempo.
Ho mescolato pece e ghiaia
per farne nuovo suolo da percorrere.
Ho soffocato semi,
ho chiuso tane,
pareggiato solchi infidi
per mettere in sicurezza il piede.
Non ho avuto pietà
dei bulbi di ottobre,
promesse di primavera
e non ho dato ascolto
al bisbigliar di foglie secche
masticate dal fango benevolo.
Ho detto basta al ripetersi delle cose
necessarie e monotone,
preferendo la via sicura e sorda
della fretta di chi sa
che in ogni Perché
c'è la perdita di tempo
della circonferenza
che gira intorno a se stessa
distante dal proprio centro,
come la Terra con il Sole
che lo guarda salire e scendere,
senza mai potersi fermare
a catturare almeno
il primo e l'ultimo momento,
gli unici che valgono la pena
fra tutte quelle ore in corsa
dove forse,una punta di felicità
fra mille acuminate punte,
si posa e noi nemmeno la sentiamo.
elena
Foto Marilena Donati