martedì 4 luglio 2017

Ex Sant’Uffizio, “il successore di Müller ha coperto un prete pedofilo ridotto a stato laicale. Che ha continuato le molestie”

Papa Francesco ha scelto Ferrer come nuovo Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede perché il predecessore era considerato "poco incisivo nella lotta alla pedofilia". Ma il nuovo numero uno, scrive L'Espresso, ha ordinato di non divulgare la sentenza vaticana che ha riconosciuto Gianni Trotta colpevole di delitti contro minori. Così l'ex prete è diventato allenatore di una squadra di calcio giovanile. Nel 2015 è stato arrestato, nel 2016 condannato a 8 anni
Luis Francisco Ladaria Ferrer, il monsignore che Papa Francesco ha scelto come nuovo Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede al posto di Gerhard Ludwig Müller, coprì un prete pedofilo ridotto allo stato laicale. Ordinò che la condanna canonica non fosse resa di dominio pubblico, consentendogli di “riciclarsi” allenatore di una squadra di calcio giovanile e molestare altri bambini. Lo scrivono L’Espresso e Repubblica, rivelando come Gianni Trotta, questo il nome del prete che per il Vaticano “è ufficialmente un pedofilo”, dopo la “dimissione dallo stato clericale” sia rimasto a vivere indisturbato a Lucera, vicino a Foggia. E, stando alle denunce delle famiglie, tra 2012 e 2014 abbia molestato una decina di ragazzini “tra pulcini delle giovanili e bimbe perseguitate in chat”. Continua a leggere……