venerdì 21 luglio 2017

ED ORA TUTTO TACE, Gianni Regalzi


ED ORA TUTTO TACE
Negli anfratti segreti dei miei strani pensieri
ritrovo zone d'ombra e verdi valli.
Le minacciose nubi e gli Archi in cielo.
Acuminate spine e rose e viole.
Roventi lame e cocci di bottiglia,
poco più innanzi labbra profumate,
e immonde larve e fango e fiumi in piena.
Il bianco, il nero e in mezzo tanti grigi.
Mi pare intravvedere un fresco fiore
e un viso sorridente.
Pian piano m'avvicino, tutto tace,
ma all'improvviso un gorgo involve e impera.
Resta soltanto un vuoto un cero e un pianto.

Alessandria, 14 Tammuz 5776 (20/7/2016)
Gianni Regalzi
(da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)
(Foto By Web)