venerdì 14 luglio 2017

Disastro climatico in Antartide, si è staccato l’iceberg grande come la Liguria

Si è staccata dalla banchisa una vera e propria isola di ghiaccio di dimensioni straordinarie, oltre 5000 chilometri quadrati di superficie, una massa di ghiaccio spessa 200 metri
Alla fine si è staccato: era imminente, è accaduto. Erano rimasti meno di 5 chilometri di ghiaccio a tenere una grossa porzione – 5.800 chilometri quadrati, oltre il 12% del totale - della piattaforma di ghiaccio Larsen C ancorata all’Antartide e ora sono saltati. Il distacco è avvenuto tra lunedì scorso e oggi, giorno in cui è stato dato l’annuncio. L’evento era atteso, la progressione della spaccatura aveva triplicato la propria velocità tra il 24 e il 27 giugno scorsi arrivando a oltre dieci metri al giorno, il massimo registrato sinora.  Il 6 luglio scorso poi le rilevazioni del satellite Esa Sentinel-1 hanno mostrato come, in un rilascio di sollecitazioni accumulate in precedenza, la fenditura si sia ramificata diverse volte. In seguito a questo rilascio si sono formate diverse punte di spaccatura entro 5 km dal bordo del ghiaccio che per i ricercatori potrebbero portare alla formazione di diversi iceberg più piccoli oltre all’atteso grande iceberg, uno dei più grandi mai registrati che probabilmente prenderà il nome di A68. Il distacco finale è stato rilevato dallo strumento Modis del satellite Nasa Aqua che rileva immagini nell’infrarosso termico con risoluzione di un chilometro e sono state confermate dallo strumento Suomi Viirs sempre della Nasa. Continua a leggere……