giovedì 20 luglio 2017

DAVANTI ALLO SPECCHIO, Mariangela Ottonello Matteo Vigo


DAVANTI ALLO SPECCHIO
Davanti a te mi fermo
ad osservare la mia immagine,
veritiera lastra di vetro,
che rimandi ai miei occhi
le diverse espressioni
che si inseguono mutevoli,
di giorno in giorno.
Emozioni che scavano abissi
ed erigono vette.
Irrequieti, altalenanti segnali
della mia fragile
condizione umana.
Non vi sono finzioni,
maschere, inganni,
davanti allo specchio.
Tutto è chiaro e palese:
la bellezza, i difetti,
le rughe, le vanità
compiaciute
e quelle disattese.
Niente viene celato,
ma più ancora
del netto disegno nel vetro,
vedo incidersi in esso
la mia anima nuda,
svelata, impudicamente donata
ad un fedelissimo oggetto.
Mariangela Ottonello 16/07/2015