mercoledì 26 luglio 2017

Charlie, speranze finite


Charlie, speranze finite
I genitori del piccolo Charlie rinunciano alla richiesta di trasferimento per il figlio per tentare nuove cure. La decisione descrive l’amara constatazione che per il neonato non c’è nulla da fare, perché la terapia per curarlo non funzionerebbe. “C’è stata una finestra di due mesi, ma è stato sprecato tempo”, ha ammesso il padre Chris Gard.