mercoledì 19 luglio 2017

ASSOLO, Silvia Cozzi


ASSOLO
Non chiederò ragioni a questo giorno
è solo un dono questa strana vita.
Respiro forte e non mi guardo intorno,
alzo il mio sguardo, vinco la partita.
Non ci saranno mai ripensamenti,
sensi di colpa e stupidi tormenti,
lode al destino che m'ha regalato
un'emozione che non è peccato.
Quando un domani ci ritroveremo,
nei versi sciolti di qualche poesia,
terremo vivo questo sentimento
che va col vento della fantasia.
Se mai ti coglierà quella stanchezza
che ti farà pensare al nostro amore
come una melanconica incertezza,
cerca la frase che t'arrivi al cuore.

La troverai tra i fogli un po' sbiaditi,
dentro ai pensieri teneri ed arditi,
dietro l'assolo di una melodia,
che t'entra dentro e che non va più via.
SC
(luglio 2016)