giovedì 13 luglio 2017

AD ALBERTO MARTINI IL PREMIO INTERNAZIONALE “PETER H. ROSSI”

PER LA PRIMA VOLTA È ASSEGNATO A UNO STUDIOSO ITALIANO
Cinque studenti di Giurisprudenza parteciperanno alla competizione al Palazzo delle Nazioni dal 17 al 21 luglio. Presenti studenti dei cinque continenti.
Il Senato della Repubblica Italiana ha ospitato stamani la cerimonia di conferimento del Premio "Peter H. Rossi", uno dei più prestigiosi a livello internazionale nel campo delle scienze statistiche e sociali.  Per la prima volta il riconoscimento è stato attribuito a uno studioso italiano, il professor Alberto Martini, docente di Statistica economica presso il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze politiche, economiche e sociali dell’Università del Piemonte Orientale. La cerimonia si è svolta nella Sala Koch di Palazzo Madama, alla presenza del Presidente del Senato, Pietro Grasso. 

Il "Peter H. Rossi Award for Contributions to the Theory or Practice of Program Evaluation" viene attribuito ogni anno, dal 2005, a studiosi che abbiano dato i contributi più importanti alle teorie e ai metodi di valutazione delle politiche pubbliche. Il sociologo Peter H. Rossi (1921-2006) è ricordato per avere profondamente innovato la teoria e la pratica degli studi sociali, a partire dal suo lavoro più importante, "Down and Out in America: The Origins of Homelessness" (University of Chicago, 1989) uno dei primi tentativi sistematici di calcolare il numero dei senzatetto negli Usa. Il Premio è nato per iniziativa della "School of Public Policy" dell'Università del Maryland, che ne cura l'organizzazione. La giuria è composta anche da docenti delle università Cornell, Stanford, Pennsylvania e Johns Hopkins. La cerimonia di quest'anno è la prima - nella storia del "Peter H. Rossi Award" - che si svolge fuori dagli Stati Uniti.
Il prof. Alberto Martini ha dedicato 30 anni di ricerche e lavoro accademico ai metodi scientifici di valutazione delle politiche pubbliche, collaborando anche con la Banca Mondiale e con diverse Università statunitensi. È fondatore e referente scientifico dell'Associazione per la valutazione delle politiche pubbliche (Asvapp). Viene premiato "per aver sostenuto e promosso l'adozione di un approccio rigoroso" all'analisi dei costi e dell'efficacia dei provvedimenti legislativi.

La cerimonia è stata aperta dal Presidente Grasso. Sono inoltre intervenuti il professor Douglas J. 
UPO