venerdì 7 luglio 2017

AAA CERCASI UN’ESTETISTA CHE RINUNCI ALLA PROPRIA DIGNITÀ

AAA cercasi un’estetista “senza problemi di famiglia, non in sovrappeso, di oltre 30 anni, senza problemi di orario, dal lunedì al venerdì orario continuato dalle 8:30 alle 19:30”. Un annuncio di lavoro che, poco più lungo di un tweet, calpesta la dignità della donna e i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici.
La vicenda accade ad Asti dove un centro estetico che ha l’esigenza di assumere una nuova estetista decide di affiggere un volantino su alcune vetrine di esercizi commerciali della città. A notare la palese discriminazione è la sezione locale della CGIL che giustamente ha bollato l’annuncio come “offensivo e denigrante nei confronti della popolazione femminile”.