domenica 11 giugno 2017

SULL’ORLO DELLA MEMORIA, Mattia Cattaneo

SULL’ORLO DELLA MEMORIA, Mattia Cattaneo

Il vento diventa il luogo del silenzio
dove frange di nuvole scandiscono
il tempo del futuro.
Sull’orlo della memoria gorghi di dolore
attanagliano il mio essere, come stanchi 
manti di neve che crollano al suolo tremante.
Culla di struggente malinconia questa notte, 
dove piccole gocce d’acqua dissolvono le voci

e il tempo.